Imprese troppo restie alle IPO sull’AIM, eppure sarebbe una grossa occasione

Imprese troppo restie alle IPO sull'AIM, eppure sarebbe una grossa occasione
Con lo scoppio della pandemia, tantissime imprese si sono trovate in un profondo stato di crisi. Eppure per molte una strada alternativa per alleviarla ci sarebbe stata, ossia tuffarsi nel mercato AIM di Borsa Italiana. Cosa potrebbero fare le imprese L’AIM Italia è una versione più flessibile della Borsa, e chi sa come fare trading ...

famiglie e imprese non hanno smesso di richiedere l’accesso alla moratoria varata dal Governo

Bologna, 25 agosto 2020 - La fase post lockdown ha fatto segnare un deciso recupero delle richieste di credito da parte di famiglie e imprese, che sono tornate sui livelli pre emergenza Covid. Nello specifico, dopo gli incoraggianti dati rilevati nel mese di luglio, anche la rilevazione da parte di CRIF relativa alle istruttorie contribuite ...

Moratoria sui finanziamenti: l’analisi di CRIF su oltre 930.000 richieste

Ad aprile è stata chiesta la sospensione delle rate per il 13,9% dei contratti delle imprese. 7 richieste su 10 sono stati presentate da Società di Capitali. Il 44% delle richieste delle famiglie riguarda mutui immobiliari. La Lombardia è la regione con la maggiore incidenza di contratti sospesi.

Quasi 73.000 le richieste di moratoria presentate dalle imprese dopo il decreto Cura Italiali

Solo 1 richiesta su 3 riguarda ditte individuali e societa’ di persone. I contratti che sono stati sospesi grazie alla moratoria presentano mediamente rata mensile (pari a 3.700 Euro) e debito residuo più elevati. Le rate sospese verranno rimborsate al termine della scadenza naturale del contratto, i beneficiari delle moratorie non verranno segnalati a sofferenza ...

L’emergenza Covid-19 frena le richieste di credito delle imprese italiane: -14,7% nel I Trim. 2020

L’importo medio raggiunge quota 68.974 Euro, ma 6 richieste su 10 presentano un importo inferiore ai 20.000 Euro. Contribuire a creare le condizioni per stimolare la domanda e favorire l’accesso al credito per le imprese più in difficoltà sarà fondamentale per far ripartire il Paese.
---