Dollaro spinto verso i minimi di una settimana dalla guerra commerciale

Dollaro spinto verso i minimi di una settimana dalla guerra commerciale
Il dollaro è vicino ai minimi di una settimana contro le valute principali, mentre gli investitori continuano a interrogarsi sull’evoluzione delle tensioni commerciali. Le preoccupazioni per un conflitto sempre più intenso tra gli Stati Uniti e i suoi partner commerciali, in particolare la Cina, sono ancora il fattore clou che muove i mercati. Il Dollar ...

Cambio euro-dollaro sotto 1,19 per la prima volta da dicembre 2017

Cambio euro-dollaro sotto 1,19 per la prima volta da dicembre 2017
L’euro scivola ai minimi da inizio anno, e per la prima volta dal dicembre 2017 la coppia Eur-Usd si affaccia anche sotto la soglia dell’1.19. Ecco la notizia importante del giorno sui mercati valutari. L’accelerazione ribassista che è partita dopo la violazione (avvenuta il 20 aprile) della trend line disegnata dai minimi di aprile 2017, ...

Yen, prova di forza con il dollaro sulla scia della guerra commerciale

Sui mercati si sono affacciati con grande prepotenza i timori che le tensioni tra USA e Cina possano innescare una pericolosa escalation. Questo ha spinto con forza lo Yen – una delle valute rifugio – nei confronti del dollaro, al punto da arrivare verso quota 106, anche se in seguito si è avuto un breve ...

Ungheria Rimpatria Oro per il Vento di Guerra delle Valute

Ungheria Rimpatria Oro per il Vento di Guerra delle Valute
Anche l’Ungheria rimpatria l’oro nei propri confini che fino ad oggi era custodito nella Banca d’Inghilterra, non sarà certo una delle riserve auree più grandi del mondo visto che si tratta solo di tre tonnellate d’oro ma è comunque un segnale che nel mondo intorno all’oro si sta giocando un’importante partita. Il rimpatrio dell’oro dell’Ungheria ...

Sterlina in frenata contro il dollaro dopo il rally degli ultimi giorni

Sterlina in frenata contro il dollaro dopo il rally degli ultimi giorni
L’inflazione nel Regno Unito rallenta l’ascesa della sterlina contro il dollaro. Questa mattina infatti è stata resa nota la variazione dell’indice dei prezzi al consumo per il mese di dicembre. Ebbene, alla fine rispetto ad un aumento previsto del 2,7% il dato finale è stato di 2,5%. Questo ha contribuito a riportare al ribasso la ...

FED, Rosengren si schiera per l’approccio graduale sui tassi

La FED reagirà ai dati macro riguardanti il mercato del lavoro approcciando gradualmente al ritocco dei tassi di interesse. E’ questo il pensiero del presidente della Fed di Boston, Eric Rosengren, che ieri ha parlato a Montreal in Canada. Venerdì il dipartimento del lavoro aveva evidenziato dei dati riguardanti il mercato del lavoro a tinte ...

FOMC, riunione in settimana. Trader sulle spine per l’USD

Gli occhi degli investitori sono tutti puntati sugli USA, vista l’imminente riunione del FOMC ovvero l’organo di politica monetaria della Federal Reserve. La chiusura della scorsa settimana è stata positiva, sullo slancio dei dati sull’inflazione. La dinamica dei prezzi al consumo è stata migliore delle attese, visto che l’IPC primario è cresciuto dell’1,9% (previsioni medie ...

Dollaro in calo anche di fronte alle prospettive di rialzo dei tassi

Dollaro in calo anche di fronte alle prospettive di rialzo dei tassi
Si parla tanto del possibile nuovo rialzo dei tassi da parte della FED, eppure il dollaro scende. I mercati non sembrano affatto considerare l’ipotesi. Al contrario, mentre la BCE fa di tutto per allontanare il rialzo dei tassi, l’euro invece continua a salire. L’apparente controsenso rende ancora più instabile la situazione sul mercato valutario. Pochi ...
---