Impronte digitali: Le autorità e il modo in cui trattano i dati biometrici

Impronte digitali: Le autorità e il modo in cui trattano i dati biometrici
A quanto pare, i produttori di smartphone gestiscono le impronte digitali degli utenti in modo più responsabile rispetto alle agenzie governative. Il problema? Un errore commesso oggi può avere conseguenze sull’intero ciclo di vita dei cittadini. Anche in Italia, ormai da anni, le impronte digitali e la firma elettronica dei cittadini vengono integrate nei passaporti ...

Assistenti vocali e cybersecurity: forse è già troppo tardi

Gli assistenti vocali sono più popolari che mai e dovrebbero semplificarci la vita, non spiarci. Eppure, la possibilità che essi vengano hackerati è una realtà oggettiva. Secondo un recente studio dell’istituto Canalys, nel 2018 saranno venduti oltre 56 milioni di prodotti dotati di assistente vocale. Attraverso hub che integrano funzionalità smart tra cui Apple HomePod, ...

Saremo presto liberi dalla maledizione delle password?

Probabilmente non tutti sanno che almeno una persona su dieci della propria cerchia di amici, parenti e conoscenti utilizza una delle 25 password più facilmente hackerabili del mondo. Sicurezza e limitazioni spesso vanno a braccetto, tuttavia a fronte del naturale desiderio di semplificare, molte persone lasciano che le proprie informazioni personali siano accessibili virtualmente da ...

Password complesse possono minare il BYOD?

Password complesse possono minare il BYOD?
I device e le app mobili sono costruiti su due principi fondamentali: velocità e semplicità. In media le persone sono care al loro smartphone poiché, usandolo almeno un centinaio di volte al giorno, completano molte transazioni in pochi secondi. I programmi di Byod (Bring Your Own Device) cercano di convertire questo amore in produttività aziendale, ...
---