Attività sociali dei Volontari di Scientology nel 2021

Le attività sociali dei Ministri Volontari di Scientology

Il 2021 è stato un anno ancora caratterizzato dalle limitazioni contro la pandemia e tutti ci auguriamo che possa essere l’ultimo. Con questa speranza, i Ministri Volontari di Scientology hanno cercato di contribuire diffondendo gli opuscoli di prevenzione al contagio della serie “StaiBene“.

L’iniziativa si è svolta all’impronta del motto “Qualcosa si può fare a riguardo” e si è concretizzata nella distribuzione gratuita di 4000 copie che hanno fatto seguito ai 7000 già distribuiti lo scorso anno. I titoli messi a disposizione sono stati: “Come mantenere sé stessi e gli altri in buona salute” e “Come Proteggere sé Stessi e gli Altri con Mascherina e Guanti”.

La campagna vuole diffondere l’adozione di comportamenti tesi a ridurre le possibilità di contagio come atto di prevenzione. Molti commercianti della città hanno collaborato con l’iniziativa esponendo gli opuscoli sui loro tavoli e banconi.

Inoltre, sono stati ripuliti dai rifiuti abbandonati 9 parchi cittadini realizzando 28 interventi, promuovendo così l’importanza del senso civico individuale come strumento di miglioramento sociale. Anche in tutte queste occasioni i cittadini, che hanno assistito alle iniziative, si sono ogni volta complimentati con i volontari chiedendo informazioni.

Un’altra importante iniziativa svolta dai Volontari è stata quella di donazione del sangue presso l’AVIS di Brescia. In giugno 24 persone si sono sottoposte all’esame di idoneità previsto dalla procedura e 15 di loro hanno iniziato il loro percorso come donatori. Alcuni di loro hanno voluto concentrare il loro gesto nei primi giorni di dicembre, per celebrare la ricorrenza della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani che prevede anche il dovere di ognuno a collaborare con la propria comunità.

Non sono mancate anche le tradizionali attività di prevenzione dall’uso di sostanze stupefacenti, piuttosto che eventi a sostegno dei Diritti Umani anche in collaborazione con altre fedi.

In totale i volontari di Scientology nel 2021 hanno svolto 815 ore di volontariato sociale a sostegno della comunità bresciana coinvolgendo più di 60 diverse persone. Questo impegno è vissuto con estremo piacere perché gli scientologist sono consapevoli che l’aiuto disinteressato è portatore di felicità.

I programmi di miglioramento sociale

Al di là di ciò che fanno per le proprie comunità, gli Scientologist sono coinvolti attivamente e sostengono una serie di programmi di miglioramento e riforma sociale, molti dei quali si estendono alle comunità di tutto il mondo. Per uno Scientologist, queste attività sono parte del riconoscere la responsabilità per il miglioramento della vita, al di là di se stesso, della propria famiglia, del proprio gruppo e del proprio paese, comprendendo tutta l’umanità.

Le funzioni ministeriali occupano un posto di primaria importanza in tutte le religioni, ma per gli Scientologist assumono un significato speciale, poiché è solo aiutando gli altri che si può raggiungere l’obiettivo di Scientology, ossia quello di trasformare il mondo in un luogo migliore per l’umanità.

Questo concetto è anche sostenuto dalle parole di L. Ron Hubbard: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.