La Chiesa di Scientology bresciana ordina un nuovo Ministro

La Chiesa di Scientology bresciana celebra sermoni domenicali, battesimi, matrimoni e funerali. La scorsa settimana è stato ordinato un nuovo ministro.

Le cerimonie celebrate dai Ministri di Scientology

Le congregazioni di Scientology celebrano i riti civili come matrimoni e battesimi, usando le proprie cerimonie formali, e danno l’ultimo saluto ai loro defunti con i propri riti funebri. Spesso spetta al Cappellano celebrare tali funzioni, ma possono essere eseguite anche da tutti i ministri di Scientology che abbiano ricevuto tale titolo ufficialmente attraverso la cerimonia della Ordinazione.

Questa settimana un nuovo Ministro di Scientology è stato ordinato e presto si uniranno a lui altre due persone, anch’esse desiderose di servire la propria comunità e di essere sempre più di aiuto. Essere ministri della Chiesa di Scientology è legato al significato del termine Ministro da “essere minus” e quindi “minore” ed essere al servizio degli altri.

Oltre ai riti civili viene celebrato anche il Servizio Domenicale basato sulla lettura di specifici testi del fondatore. Secondo gli Scientologist, queste funzioni, indirizzate allo spirito, sono particolarmente adatte ai loro bisogni e conferiscono un livello di qualità speciale a tali occasioni.

Quando i familiari invitati partecipano alla celebrazione dei riti civili, spesso esprimono un pieno gradimento allo svolgimento della cerimonia che trovano semplice e molto condivisibile.

Le comunità di Scientology sono sempre aperte e contengono una specifica area per la presentazione dei principi e delle attività sociali che vengono sostenute dalla chiesa come aiuto disinteressato alla comunità.

I Ministri di culto nelle fedi.

I Ministri ordinati in Scientology, svolgono un importante ministero nella società. Tutte le Chiese hanno sempre fornito guida e conforto ai loro parrocchiani nel momento del bisogno. In effetti, oltre ad occuparsi delle angosce puramente spirituali, le Chiese hanno sempre pensato che la loro missione fosse quella di lenire le sofferenze terrene, di prestare aiuto al prossimo e di ridare dignità agli uomini e alle donne nei momenti cruciali della loro vita.

Per tradizione, anche i ministri di Scientology si adoperano per alleviare le sofferenze umane e per offrire consigli e soccorso ai bisognosi, sia che si tratti di un membro della congregazione o semplicemente di un membro della comunità a cui occorresse aiuto. Infatti, non si può essere un ministro di Scientology se non si ha un forte desiderio spontaneo di aiutare gli altri, sia per alleviare le loro sofferenze sia per aiutarli a progredire nel cammino sul Ponte.

I ministri di Scientology non si limitano a essere compassionevoli e a prendersi cura dei bisognosi, ma vanno oltre e mettono a disposizione la loro comprovata esperienza nelle tecniche di Scientology, che sono in grado di risolvere qualsiasi problema esistente al momento, per quanto questo possa risultare insormontabile alla persona che ne soffre.

I programmi di miglioramento sociale

Al di là di ciò che fanno per le proprie comunità, gli Scientologist sono coinvolti attivamente e sostengono una serie di programmi di miglioramento e riforma sociale, molti dei quali si estendono alle comunità di tutto il mondo. Per uno Scientologist, queste attività sono parte del riconoscere la responsabilità per il miglioramento della vita, al di là di se stesso, della propria famiglia, del proprio gruppo e del proprio paese, comprendendo tutta l’umanità.

Le funzioni ministeriali occupano un posto di primaria importanza in tutte le religioni, ma per gli Scientologist assumono un significato speciale, poiché è solo aiutando gli altri che si può raggiungere l’obiettivo di Scientology, ossia quello di trasformare il mondo in un luogo migliore per l’umanità.

Questo concetto è anche sostenuto dalle parole di L. Ron Hubbard: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.