Il problema droga a Latina: che fare?

 

Il problema droga a Latina: che fare?
Quasi un chilo di droga nascosto nel ripostiglio di un palazzo a Latina” ” Gambizzato per un debito di droga a Latina”,” Droga a Latina:cittadini esasperati”:questi solo alcuni dei titoli apparsi sui giornali nelle ultime settimane. La droga a Latina ormai non  è più una realtà nascosta e anche se Polizia e Carabinieri stanno facendo del loro meglio per arginare il fenomeno,è evidente cje la cosa non si risolverà fino a quando ci sarà una richiesta di sostanze stupefacenti. E’ su quella che bisogna intervenire. Una volta compreso perché i giovani si drogano la soluzione si presenta ed è semplice quanto efficace.
 Si è scoperto, infatti,che i giovani cadono in questa trappola per mancanza di dati veri. Iniziano a drogarsi perché lo fa il gruppo oppure perché senza di essa, così pensano, non è possibile provare piacere ed altre bugie di questo tipo. Sono pieni di dati falsi ed innondati dalle  menzogne più spudorate messe in giro da chi vuole che si droghino: i mercanti di droga per l’appunto.
Perciò, dando loro i dati veri gli si mette nella condizione di dire : ” No, grazie!” In modo sicuro e rimanere fermi in questa loro decisione. Solo così li si tiene lontani dall’inferno della droga da cui non c’è ritorno..Per questo sono stati creati gli opuscoli della Fondazione  di  Un mondo libero dalla droga che, non a caso, si chiamano La verità sulla droga,ed è sempre questo il motivo per cui i volontari di questa organizzazione non desistono dal distribuirli in massa. Nelle settimane scorse erano di nuovo a Latina, cercando di raggiungere i ragazzi prima che lo facciano gli spacciatori.
 Oltre agli opuscoli, i materiali della Fondazione, in modo da poter raggiungere veramente tutti, includono anche un “kit per l’insegnante” per fornire ai docenti, alle forze dell’ordine e ai gruppi presenti nella società strumenti efficaci per aiutare i giovani  Ci sono poi annunci di pubblica utilità incisivi e video documentari che completano la serie La Verità sulla Droga: novanta minuti su ogni singola droga, raccontati da coloro che ci sono finiti dentro.Ad oggi, più di 700 milioni di persone hanno sentito o visto il messaggio della Fondazione ma è veramente necessario che tutti vengano raggiunti da questo messaggio. Infatti, dove sono stati distribuiti in massa, si è registrata una notevole diminuzione del consumo di sostanze stupefacenti.La campagna è patrocinata dalla Chiesa di Scientology ma questa è una sfida per chiunque abbia a cuore il futuro dei nostri ragazzi. Perché come dice il fondatore della chiesa di Scientology, L.Ron Hubbard: “Gli Scientologist non sono lì per punire i consumatori di droghe o per riformare tutta una società per quanto riguarda questo argomento. Sono lì per aiutare ogni persona, o ogni governo,, a risolvere il problema”.
Per maggiori informazioni e per ordinare i materiali:www.noalladroga.it. Se poi si vuole partecipare alle prossime distribuzioni chiamare il numero 3775534347