34° Festival Liszt Albano. Il Viaggio di Dante, il sogno di Liszt

Il Festival Liszt di Albano è arrivato alla sua conclusione con l’appuntamento del 28 novembre, che prevede il concerto Il Viaggio di Dante, il sogno di Liszt. Verrà eseguita la Sinfonia Dante nella versione cameristica per due pianoforti (Michelangelo Carbonara e Alessandro Stella) e coro femminile, con la proiezione delle incisioni di Gustave Doré e la voce narrante dell’attrice Manuela Mandracchia.

Il concerto si terrà il 28 novembre presso Palazzo Savelli alle ore 17 e, in replica, alle ore 19.30.

Si tratta di una composizione che Liszt aveva pensato più come uno spettacolo che come un semplice concerto. In questo senso, le terrificanti proiezioni delle incisioni di Gustave Dorè – con l’intreccio della recitazione – costituiscono una immersione nel flusso della musica immaginativa di Liszt confermando quell’idea di multimedialità ante litteram da lui intuita.

Dal 24 novembre all’11 dicembre si terrà inoltre una mostra documentaria, Dante e Liszt, che si svolgerà presso Palazzo Lercari (Museo Diocesano). Una mostra svolta in collaborazione con il Museo Liszt di Budapest, l’Accademia d’Ungheria in Roma e il Festival Liszt di Albano. La mostra è a ingresso libero.

Per i concerti è previsto un biglietto unico d’ingresso (di euro 12). Il Festival Liszt Albano, sostenuto dal Comune di Albano (Ass.to alla Cultura), è ideato e organizzato dall’Associazione Amici della Musica Cesare De Sanctis con la direzione artistica di Maurizio D’Alessandro. Partner istituzionali sono l’Accademia Ferenc Liszt, il Museo Liszt di Budapest e l’Accademia d’Ungheria in Roma.

Info e prevendite: Drin Service Tel. 069364605 – info@drinservice.com

Ingresso con registrazione e Green Pass obbligatorio

Manifestazione organizzata nel rispetto della normativa anti-Covid19

28 novembre alle ore 17.00. Palazzo Savelli (Piazza della Costituente, 1) – Albano (RM)

Per la mostra:
Info: info@museodiocesanodialbano.itwww.museodiocesanodialbano.it