Mondoflex: come scegliere il materasso per i più piccoli

mondoflexQuando un bimbo cresce arriva il momento di lasciare alle spalle la culla e il lettino e dormire in un letto vero e proprio, anche se dalle caratteristiche adeguate alla sua crescita: ma come fare per scegliere il materasso più adatto? Ecco i consigli di Mondoflex per la scelta del materasso perfetto per le esigenze dei più piccoli.

Milano, novembre 2021. Se dormire sul giusto materasso si rivela fondamentale per migliorare la qualità del sonno e di conseguenza per la salute e il benessere dell’organismo, immaginate quanto lo sia per i più piccoli che hanno bisogno di crescere e di sviluppare le loro ossa in modo corretto.

La scelta del materasso per bambini non è mai banale e non va fatta senza dare a questo acquisto il giusto peso: infatti, una volta abbandonata la culletta e il lettino, quando il bimbo cresce e deve dormire nel suo letto “da grande” ha bisogno di comfort e sostegno. Il materasso ideale per i più piccoli deve, infatti, accompagnare il loro corpo nella crescita – adattandosi alla sua forma e peso – ed inoltre dare il giusto sostegno alla colonna vertebrale, che deve ancora completare lo sviluppo. 

Ma dunque, come si sceglie il materasso ideale per bambini? Ce lo spiega Mondoflex, azienda leader nella vendita di letti, materassi e guanciali. 

Per scegliere il materasso perfetto per il nuovo letto della cameretta del vostro bambino, dovrete tenere a mente cinque elementi fondamentali: la dimensione, il materiale, la densità, il rivestimento e le certificazioni

Per quanto riguarda le dimensioni del materasso, queste devono essere uguali a quelle della rete (per non lasciare spazi vuoti ai lati): in genere, la misura di un materasso per letto singolo standard è 80 x 190 cm (anche se è sempre più possibile trovare letti con lunghezza di 200 cm), mentre lo spessore indicato dovrebbe essere compreso tra i 16 e i 20 cm.

I materiali migliori per i materassi per i più piccoli, invece, sono due: la schiuma in poliuretano e il lattice. La prima, certificata come prodotto atossico e anallergico, è particolarmente indicata per il fatto che si adatta bene al corpo e alle posizioni assunte durante il sonno. Tra le schiume poliuretaniche, però, per i bambini è sconsigliato il memory foam, poiché che non garantirebbe il giusto sostegno durante la crescita. Il lattice, invece, è un materiale di origine vegetale non solo molto flessibile (in grado di adattarsi alle posizioni del corpo), ma anche capace di regolare la temperatura corporea e caratterizzato da proprietà anallergiche e antiacaro.

La densità, invece, è un indicatore del sostegno garantito dal materasso: importante per un corretto sviluppo della colonna vertebrale, quanto più sarà elevata, tanto più sarà in grado di sostenere adeguatamente il corpo. Per i materassi in schiuma la densità ideale dovrà essere compresa fra i 20 kg/ e i 30 kg/, mentre per quelli in lattice dovrà essere di almeno 55 kg/.

Il rivestimento migliore per un materasso per bambini, invece, è quello in tessuto traspirante e termoregolante, ma anche di tipo sfoderabile e lavabile, proprio per garantire un’igiene impeccabile soprattutto per i piccoli di casa. 

 Per quanto riguarda le certificazioni, è possibile acquistare materassi per bambini per i quali è garantita l’assenza di sostanze nocive per la salute: la certificazione CertiPUR per le schiume e Oeko Tex per i tessuti. 

Quali materassi scegliere? Noi di Mondoflex consigliamo tre dei nostri modelli, che sono particolarmente adatti alle esigenze dei più piccoli: il Carducci, il D’Annunzio e il Valzer.