Guanti in lattice monouso, i diversi tipi disponibili in commercio

Volete scegliere dei guanti in lattice monouso ma non sapete da che parte iniziare? La scelta di guanti in lattice monouso, è importante che rispetti una serie di requisiti di conformità. Infatti, devono essere in grado di garantire la sicurezza dell’azienda e del lavoratore. I guanti monouso in lattice così come quelli in altri materiali, sono dei veri e propri dispositivi di protezione che devono essere in linea con gli standard europei. La normativa vigente, è molto attenta a tutti i dettagli e requisiti di questi materiali perché si deve cercare di evitare le sanzioni e non far correre all’utente dei rischi. Quali sono i requisiti previsti dalla normativa? Vediamo insieme come scegliere i guanti monouso lattice.

Guanti monouso lattice, le caratteristiche

I guanti monouso in lattice sono quelli realizzati con questa particolare sostanza che è di tipo naturale. Sono dei dispositivi di protezione individuale utilizzati sia nella vita di tutti i giorni che anche in campo medico. Sono realizzati con questo elemento naturale che talvolta, può essere considerato come uno di quelli migliori in commercio. Vi  è da dire però che alcune persone sono allergiche al lattice, quindi sono costretti a trovare delle alternative rispetto a questi guanti monouso. Di certo, hanno un costo molto basso e riescono a garantire una buona elasticità. Si tratta di un prodotto biodegradabile che è elastico, impermeabile ed estensibile. Inoltre, oltre la presenza di lattice naturale, cioè che viene dall’albero della gomma, sono resistenti in quanto vi è un controllo in termini tecnici e riescono a garantire una buona resistenza. Sono ideali nell’ambito medico, quello dentistico e anche nel settore della preparazione di cosmetici e farmaci, nonché in quello estetico. Quando si scelgono guanti in lattice monouso, bisogna però valutare sempre tutte le caratteristiche di conformità. Vediamo nel dettaglio quali sono.

Guanti lattice monouso, la normativa

La scelta dei guanti monouso lattice è legata al livello di protezione e la normativa vigente in materia. Infatti, questi dispositivi di sicurezza sono realizzati secondo la disciplina della norma UNI EN420. I guanti secondo questa normativa possono essere in nitrile, in vinile oppure in lattice. I guanti in lattice monouso, devono essere sottoposti a dei test che vanno a misurare per quanto tempo possono essere utilizzati. Parliamo di livelli di protezione che oscillano da 1 fino a 6. I guanti di livello 1 possono essere tenuti su per massimo 10 minuti mentre quelli 6 fino a 480 minuti con tutta una serie di fasce intermedie.

I vantaggi dei guanti in lattice monouso

Rispetto ad altre tipologie di guanti monouso, i guanti in lattice sono molto comodi da indossare. Sono impermeabili, elastici ed inoltre riescono a garantire un’ottima adesione alla mano. Sono anche protettivi per una moderata resistenza chimica. Di certo, sono quelli meno costosi. Questo è uno dei vantaggi principali! Nonostante il costo basso, riescono comunque a garantire una tutela da alcune sostanze. Forse non sono resistenti come altre sostanze, ma se si fa un utilizzo non troppo dispendioso, di certo si avrà la possibilità di poterli utilizzare al meglio.

Dove comprare i guanti lattice monouso

È possibile comprare guanti lattice monouso nei negozi specializzati in ambito medico, ambulatoriale e non solo. In rete ci sono tantissimi negozi che vendono questi prodotti a dei prezzi scontati. Bisogna guardare nel dettaglio qual è il materiale utilizzato e soprattutto, se si tratta di DPI che rispettano tutte le indicazioni obbligatorie che devono esserci su una confezione così come previsto nell’ambito della normativa europea. È bene fare attenzione a questi dettagli e poi si può trovare l’offerta migliore per comprare i guanti in lattice monouso.