Sfida del Controllo dell’Olio: campagna Castrol a supporto delle officine

  • Sfida al controllo dell’olio: pacchetto marketing gratuito di supporto creato per generare consapevolezza sul controllo dell’olio e prenotazioni presso le officine
  • Il pacchetto include tutto il materiale utile per la promozione digitale e in officina della campagna
  • Secondo una nuova ricerca, il 46% dei proprietari di auto in Italia preferirebbe che il controllo del livello dell’olio fosse effettuato da un meccanico

Sarà lanciata in autunno la nuova campagna di marketing Castrol denominata “Sfida del Controllo dell’Olio”, che mira a incentivare gli automobilisti a recarsi presso un’officina per controllare il livello dell’olio. L’azienda ha infatti creato un pacchetto marketing gratuito per le officine volto a promuovere la campagna e a incoraggiare i clienti attuali e potenziali a rivolgersi a loro per il controllo dell’olio della vettura.

Il kit di marketing comprende tutto il materiale utile per la campagna: template di e-mail promozionali, banner pubblicitari digitali da utilizzare sul sito web e sulla pagina Facebook dell’officina, poster per la zona reception, volantini da utilizzare presso l’officina o da spedire per posta, e adesivi promemoria per il controllo dell’olio da lasciare nelle auto dei clienti. Le officine possono richiedere il pacchetto marketing gratuito per il controllo dell’olio visitando la pagina: castrol.it/scoiscrizione.

Al fine di supportare la campagna, Castrol ha commissionato una ricerca a livello nazionale* per analizzare la consapevolezza dei consumatori sulla necessità di effettuare controlli regolari del livello dell’olio. Il dato significativo per le officine riguarda il 46% dei proprietari di auto che sostiene di preferire che sia un meccanico a controllare il livello dell’olio perché lo ritiene in grado di svolgere un lavoro più efficace.

Tra coloro che in genere non controllano regolarmente il livello dell’olio, il 26% ha dichiarato di non averlo mai fatto (per l’auto attuale o qualsiasi vettura precedente) e il 16% non sa come controllare il livello dell’olio del proprio veicolo. Quasi un terzo (33%) di tutti gli intervistati afferma di non aver mai rabboccato l’olio motore dell’auto attuale o precedente.

Castrol consiglia di effettuare controlli dell’olio ogni mese, ma nel sondaggio il 74% dei proprietari di auto riferisce di controllare il livello dei fluidi dell’auto con minore frequenza. Il 20% dichiara di controllare l’olio motore solo se si accende una spia e appena il 11% di tutti gli intervistati è consapevole che a quel punto l’auto potrebbe già aver riportato dei danni.

Castrol stima che il 21% dei veicoli che circolano sulle strade europee registri al momento un livello di olio insufficiente e che l’8% sia a rischio di danni perché il livello dell’olio è al livello minimo raccomandato o al di sotto di questo**.

“La Sfida del Controllo dell’Olio offre alle officine una grande opportunità per creare maggior consapevolezza sul territorio di loro competenza, attirare più clienti e incrementare i ricavi”, commenta Shailendra Gupte, direttore marketing EMEA di Castrol. “E non si tratta solo di trovare nuovi clienti. La sfida aiuta le officine a riallacciare rapporti, proporre la vendita del lubrificante corretto per il rabbocco e identificare servizi aggiuntivi di assistenza, manutenzione e riparazione”.

Ulteriori informazioni su Castrol sono disponibili all’indirizzo castrol.it/scoiscrizione.

Note a piè di pagina:

* Ricerca OnePoll – Svolta a luglio 2021 con 1.000 proprietari di auto in Italia

** Analisi su 1.885 auto in cinque mercati