Creme all’acido glicolico, le caratteristiche principali tra cui scegliere

Le cellule del viso ogni giorno mettono in scena un copione sempre uguale. Infatti, parliamo di un ciclo ben definito dove le cellule partono dalla parte più profonda dell’epidermide, salgono in superficie e poi diventano vecchie e vengono eliminate. Così si va avanti ogni giorno. Tra i cosmetici vi sono alcuni però che aiutano questo ciclo e soprattutto fanno in modo che quando il ciclo diventi più veloce. Quando si va incontro ad una maggiore età il ciclo tende a rallentare: vi sono alcune sostanze che sono in grado di aiutare in profondità la pelle. Infatti i prodotti migliori in questo senso sono quelli esfolianti. Un altro consiglio per fare in modo che il ciclo della pelle faccia sempre il suo corso è quello di puntare su creme all’acido glicolico.

Le principali caratteristiche delle creme acido glicolico

Le creme all’acido glicolico devono avere un insieme di caratteristiche ben precise. L’acido glicolico, infatti detto anche acido idrossiacetico è un Alfa idrossiacido. Parliamo, in pratica, di un prodotto molto particolare, utilizzato e trovato facilmente negli acidi della frutta. E’ un vero e proprio strumento di bellezza. Infatti, l’acido glicolico si estrae dalla frutta come ad esempio uva oppure ananas ma anche dalla barbabietole, dalla canna da zucchero. Viene utilizzato anche spesso come schiarente. E’ uno degli ingredienti principali dellle creme di bellezza. Ad esempio, lo scrub all’acido glicolico tra le sue azioni principali, ha quella di tipo esfoliante. Interviene sulla parte superficiale della pelle, mettendo in campo un’azione così da garantire il ricambio cellulare. L’acido glicolico inoltre, è in grado di stimolare la produzione di elastina e di collagene. Sono entrambe molecole che invece, danno la possibilità agli strati cutanei di conservare elasticità e tono nonostante il trascorrere del tempo, perché trattengono le molecole d’acqua quando la pelle non è più molto elastica.

Le proprietà delle creme acido glicolico

Le creme all’acido glicolico sono ideali per una serie di proprietà che le caratterizzano. Innanzitutto, possono essere utilizzatecontro l’acne. Le creme di questo tipo sono ideali perché ci sono soprattutto nel periodo adolescenziale punti neri e brufoletti che spuntano in ogni dove. Per tenere lontano questo tipo di imperfezioni, l’acido glicolico garantisce un’azione seboregolatrice così da ridurre le infiammazioni e liberare i pori ostruiti, oltre a purificare la cute. Inoltre, può essere ideale contro le smagliature. Tra gli inestetismi più odiati da parte delle donne, vi sono le smagliature. Le smagliature si combattono proprio con l’acido glicolico perché è in grado di restituire un’elasticità naturale alla pelle riducendola e tonificandola. Inoltre, l’acido glicolico è fondamentale contro le rughe. La comparsa delle rughe, non risparmia nessuno e bisogna tenerla lontano con una serie di attività. Visto che l’acido glicolico leviga la pelle, sarà in grado anche di di eliminare le zampe di gallina e combattere l’invecchiamento cutaneo favorendo il ricambio cellulare.

 

Come utilizzare le creme acido glicolico

Le creme all’acido glicolico devono essere utilizzate con molta attenzione. Infatti, bisogna fare in modo che ci sia un uso costante, innanzitutto perché altrimenti il loro effetto non andrà a buon fine. Inoltre, un’altra cosa importante quando si parla di creme all’acido glicolico, è che vengano messe lentamente con i polpastrelli così da essere accompagnate con un massaggio piacevole. In questo modo sarà facilitato il loro assorbimento. Le creme a base di acido glicolico, possono comunque portare un lieve rossore nella parte iniziale della loro applicazione. Però in realtà, non è detto che questo accada. Dipende anche dal tipo di pelle. La cosa importante quando si comprano creme all’acido glicolico è fare attenzione che all’interno vi siano tutti i prodotti naturali al 100% e non si corre così rischio di trovarsi invece di fronte ad un prodotto che potrebbe comportare dei danni alla pelle nel corso del medio o del lungo periodo.