Come capire se ristrutturare o meno?

Non è semplice intuire quando è arrivato il momento di ristrutturare casa. Spesso capitano imprevisti e guasti che portano alla necessità di fare dei piccoli lavori, altre volte è meno semplice capirlo. Come capire se le fondamenta o il tetto presentano problemi strutturali? Come controllare gli impianti?

La prima cosa da fare è provare a vedere se ad occhio nudo è possibile notare crepe o danni strutturali. Questi sono importanti indicatori di possibili problemi dentro casa. In ogni caso è importante rivolgersi a una ditta di ristrutturazione appartamenti affidabile che sappia effettuare una corretta perizia dell’immobile e consigliare gli interventi adeguati per mettere la casa in sicurezza.

Se si tratta di una ristrutturazione puramente estetica, invece, è tutto più semplice. Non parliamo più di interventi strutturali (se non per l’abbattimento di muri e pareti), ma di operazioni tendenzialmente più veloci ed economiche. Alcune idee per rinnovare lo stile della propria abitazione possono essere:

  • far realizzare delle opere in cartongesso, come nicchie, mensole, controsoffitti o contropareti;
  • cambiare gli infissi o ridipingerli, se il loro stato attuale lo permette, scegliendo le tonalità del momento;
  • rinfrescare le pareti con una pittura allegra e diversa dalla precedente;
  • rimuovere le vecchie piastrelle del bagno e sostituirle con una vernice lavabile: questa soluzione permetterà anche di aumentare lo spazio disponibile in questo ambiente;
  • sostituire gli sportelli della cucina;
  • cambiare il pavimento; attualmente sul mercato esistono rivestimenti in laminato in grado di essere posati sulla pavimentazione della casa. In questo caso è possibile anche seguire una tendenza d’arredo: questi rivestimenti sono abbastanza economici da essere sostituiti ogni qualvolta si desideri.

Quando si ristruttura il proprio appartamento, sia per interventi strutturali che estetici, è sempre consigliabile far controllare gli impianti elettrici, idraulici e fognari e valutare col tecnico il loro stato. Se sono usurati, conviene sostituirli subito, nel bel mezzo della ristrutturazione, così da non avere ulteriori cantieri dentro casa!