Le 3 regole fondamentali per particolari stampati su lamiera

La lavorazione dell’acciaio è un’attività tutt’altro che semplice. Molti sono gli accorgimenti che devono essere presi nel momento in cui ci si approccia a questo tipo di materiale. In questo articolo vogliamo presentarti le 3 regole fondamentali che non puoi sottovalutare.

1. La collaborazione tra professionisti è tutto!


La collaborazione tra professionisti è fondamentale per ridurre notevolmente i costi di produzione e di disegno di un particolare: è infatti importante instaurare un confronto diretto tra progettista e stampista. Un accurato disegno, mirato ad una produzione efficiente e che consenta la costruzione di uno stampo di tranciatura affidabile, risulterà in particolari stampati di alta qualità al miglior costo possibile, nell’interesse di tutti.

2. La superficie

Richiedere una superficie liscia vicina al bordo tranciato non è possibile. Bisogna tenere conto che ci sarà sempre una deformazione in prossimità del taglio. Nel migliore dei casi, quello che si può ottenere è un assottigliamento nell’ordine del 10% rispetto allo spessore del materiale.

 

3. I bordi

Richiedere dei “bordi lisci” porta con sé importanti conseguenze. In primo luogo potrebbe indicare la richiesta di un processo di tranciatura fine, che è decisamente più costoso rispetto alla tranciatura tradizionale. In altri casi, il progettista dello stampo potrà minimizzare lo schianto tramite riduzione del gioco tra punzone e matrice, ma ciò comporta maggiori costi di manutenzione. Infine, per ottenere quanto richiesto, potrebbe essere necessario un ulteriore processo di lavorazione con macchine utensili.

 

Se desideri ricevere maggiori informazioni, rivolgiti a dei veri professionisti: dal 1985 Tecnomeccanica Fidenza è leader nella lavorazione acciai a Parma e provincia.