Monete d’Oro Ritrovate in Francia Durante Lavori di Casa

Monete d’oro coniate in Francia durante il XIII ed il XIV secolo sono state rinvenute in una casa mentre erano in corso alcune opere di ristrutturazione.
Si tratta di monete molto antiche che hanno un valore storico che va ben al di la di quello commerciale che un qualsiasi compro oro potrebbe pagare per la quantità di metallo prezioso in esse contenuto.
L’inaspettato tesoro di monete d’oro è stato scoperto da alcuni operai a cui erano stati commissionati alcuni lavori da eseguire da parte di una coppia francese di Plozévet, un piccolo paese di appena 3.000 abitanti vicini a Quimper.
Tecnicamente le monete d’oro sono venute fuori nel momento in cui gli operai hanno abbattuto un muro dentro il quale era state occultate in un epoca molto lontana dalla nostra.
Il ritrovamento ha riportato alla luce ben 239 pezzi d’oro ma le sorprese durante questo fortunato intervento di ristrutturazione non si sono limitate a questo tesoro.
Pochi giorni dopo nella stessa casa sono state rinvenute altre monete d’oro nascoste sotto una trave.
Il ritrovamento è stato segnalato alla prefettura che ha provveduto a verificare tramite esperti archeologi che hanno dichiarato che il tesoro provenisse da diversi luoghi della Francia.
Il tesoro è composto da alcune monete molto rare che portano il valore complessivo del ritrovamento a circa 300 mila euro.
Le monete saranno messe all’asta ed il ricavato verrà diviso tra la coppia proprietaria della casa e gli operai protagonisti del ritrovamento.
Questo genere di ritrovamenti pur non essendo all’ordine del giorno sono comunque diffusi in tutto il mondo a testimoniare l’importanza che il prezioso metallo giallo ha sempre avuto.
Un bene prezioso che è possibile occultare senza il pericolo che venga a deteriorarsi a prescindere dalle condizioni ambientali e dal trascorrere del tempo.
Non si deve dimenticare che le monete d’oro coniate in qualsiasi parte del mondo venivano riconosciute di valore a prescindere dalla provenienza in quanto rese preziose dal metallo con cui erano realizzate.
Tra le più diffuse in antichità c’è il Fiorino d’oro di Firenze che ancora oggi è molto diffuso tra i collezionisti, questo per secoli è stato talmente diffuso da poter essere paragonato al dollaro attuale come denaro accettato a livello internazionale.