Ossitaglio: una lavorazione meccanica fondamentale

Perché è così importante? Gli ambiti di applicazione 

I settori di applicazione industriale dell’ossitaglio sono diversi, e spaziano dai cantieri navali ai lavori di ingegneria urbana e civile. Pensiamo per esempio alla demolizione di strutture complesse e di grandi dimensioni, come tralicci o ponti. Nei cantieri navali, invece l’ossitaglio è particolarmente utile perché permette operazioni di taglio e di saldatura in maniera consecutiva. Questo permette di avere bordi regolari e riutilizzabili.

 

Ossitaglio: Che cos’è?

Con il termine “ossitaglio” si intende una particolare lavorazione meccanica, impiegata soprattutto nel settore siderurgico. L’ossitaglio è in particolare utilizzato allo scopo di tagliare profilati metallici e lamiere. L’ossitaglio si compone essenzialmente di 2 fasi: nella prima, il metallo viene riscaldato usando la fiamma, in maniera tale da portarlo allo stato incandescente; nella seconda, invece, si procede aprendo manualmente il flusso di ossigeno per il tempo necessario a svolgere il taglio lungo tutto lo spessore della lamiera. Solo una volta raggiunto questo stato, si può avviare il movimento con cui aprire progressivamente il corpo metallico.

 

Qualunque sia il settore o l’ambito di applicazione dell’ossitaglio, occorre rivolgersi a dei veri esperti del settore. Tecnomeccanica Fidenza opera dal 1980 nella lavorazione lamiera con una grande specializzazione nel processo dell’ ossitaglio a Parma e provincia.