Investimenti sostenibili ESG: nel report di Banca Generali i titoli più apprezzati dai giovani

Investimenti sostenibili ESG: il nuovo report di Banca Generali dimostra che i giovani sono propensi a investire su realtà molto attente al benessere collettivo, in primis Tesla.

Investimenti sostenibili ESG e nuove generazioni: i dati della "Sustainable Investment Challenge" di Banca Generali

Banca Generali continua a rivolgere la sua attenzione ai giovani e all’interesse verso gli investimenti sostenibili ESG. Dopo la ricerca sulla percezione delle generazioni italiane nei confronti della finanza sostenibile, l’Istituto ha infatti analizzato i risultati della "Sustainable Investment Challenge 2021". Rivolta a studenti e giovani professionisti proveniente da oltre 90 paesi, la competizione ha visto la partecipazione di 14.600 utenti, la maggior parte dei quali appartenenti alla fascia di età 18-30, con lo scopo di sviluppare portafogli di titoli di investimenti sostenibili. I dati raccolti hanno dimostrato in maniera chiara quali sono le società oggi più attrattive in tal senso. Al primo posto la creatura di Elon Musk, Tesla: durante la gara l’azienda ha raccolto infatti oltre 76 milioni di investimenti. Una posizione confermata anche durante l’ultimo round: la casa automobilistica, oggi impegnata anche nella transizione energetica, è stata infatti la realtà sulla quale molti dei 100 finalisti hanno deciso di puntare per i loro investimenti sostenibili ESG.

Investimenti sostenibili ESG: cresce l’interesse verso i titoli farmaceutici

Dopo Tesla, nella classifica stilata da Banca Generali spiccano i giganti del web e del settore informatico, tra cui Microsoft, Apple, Amazon e Nvidia. I giovani tuttavia hanno mostrato una crescente attenzione nei confronti degli investimenti sostenibili ESG nel settore farmaceutico. Secondo i dati del round finale, al quarto e al quinto posto troviamo rispettivamente BioNTech e Moderna. Al decimo posto spunta invece Johnson & Johnson. La presenza del pharma è presto spiegata: dietro le scelte dei partecipanti la pandemia e il sentimento di incertezza. Ma, sottolinea Banca Generali, ciò dimostra anche sensibilità e interesse degli studenti e dei giovani trader verso i cambiamenti dei mercati finanziari. I risultati della Challenge confermano quindi il valore sempre più preponderante degli investimenti sostenibili ESG, in particolare per le nuove generazioni. Il trend è ormai chiaro: nel futuro, a guidare le decisioni degli investitori saranno sempre più valori come ambiente, salute, parità di genere e soprattutto benessere collettivo.