Cecilia Martin Birsa: una produzione scultorea di notevole qualità

Nell’osservare con cura e attenzione la produzione scultorea realizzata da Cecilia Martin Birsa si viene da subito colpiti dalla qualità impeccabile e assoluta, che contraddistingue le opere. Questa valenza qualitativa elevata consente all’occhio dell’osservatore di spaziare e di soffermarsi nel cogliere ogni singolo dettaglio e nell’individuare ogni minimo particolare, che costituisce la perfezione della perfezione. La Dott.ssa Elena Gollini nell’evidenziare questa componente di grande meritocrazia ha spiegato: “Cecilia è un’esteta per natura e una perfezionista di innata virtù, le sue opere sono sempre magnificamente composte attraverso una sintesi di ineccepibile eleganza e aggraziata ricercatezza. Il fascina raffinato, che si sprigiona e si propaga è incantevole e delicatamente poetico, è dolcemente soave. La forza e il vigore della materia nella sua solida robustezza viene plasmata e modulata e viene stemperata e mitigata dall’afflato aulico e garbato. Ogni opera risulta sempre evocativa e rievocativa e custodisce un tripudio di visionarietà suggestiva. Ogni opera rappresenta un unicum per Cecilia e al contempo è sempre coesa con il resto della produzione tramite uno speciale collante virtuale aggregante. Per Cecilia essere artista è un lavoro davvero gratificante, una vocazione viscerale, una passione incontenibile. Questi sentimenti così intensi sono tutti quanti riversati nell’atto e nel gesto creativo e diventano un potente moto propulsore per accentuare l’ispirazione innata. Cecilia ricerca e sperimenta per affinare al meglio la qualità, che corrisponde al livello formale e sostanziale ad un traguardo fondamentale ed essenziale. Ottenere soluzioni sempre convincenti è infatti indispensabile per proseguire nella sua arte e per avere sempre più slancio trainante. Cecilia non si accontenta mai e si mette sempre in sfida con se stessa. Le sue risorse e potenzialità vengono così sollecitate al massimo e garantiscono una completa dedizione. L’impegno costante e continuo si delinea in toto in ogni scultura, che diventa un simbolico punto di partenza e contemporaneamente un simbolico punto finale di arrivo, per attivare e innervare altri progetti ambiziosi. Cecilia artista laboriosa e ingegnosa è l’esempio modello di come la fatica e il sacrificio producono risultati esaltanti e di come l’arte fatta con amore autentico acquista un valore qualitativo sempre attuale e intramontabile. Perché anche per Cecilia vale quanto proclamato da Michel Onfray -Scolpire è arrestare l’energia per contemplarla, catturare la vitalità per domarla e nutrirsene-”.