Riunito odontoiatrico, le caratteristiche principali di questo attrezzo

Uno studio odontoiatrico richiede che ci siano in campo una serie di attrezzature fondamentali per riuscire a fare tutto quello che prevede questo tipo di attività. L’odontoiatria è una scienza molto particolare e quindi, richiede anche di utilizzare tutta una serie di strumentazioni particolari. Quando si parla di riunito nello studio odontoiatrico, ci si riferisce a un compressore medicale ed un aspiratore chirurgico che sono un po’ le basi di quella che all’attività odontoiatrica.

 

È un’attività che si svolge in uno studio dentistico, ha bisogno del riunito, ovvero di questo dispositivo medico rientrante che presenta tutta una serie di caratteristiche che rientrano nella direttiva 93/42/ CE.  Vediamo che cos’è un riunito nello studio odontoiatrico e quali sono le caratteristiche di questi elementi.

Riunito odontoiatrico, quello che c’è da sapere

In tutti gli studi odontoiatrici devono esserci gli strumenti a disposizione. In pratica, si tratta di quella intera struttura in cui ci sono m, non solo la poltrona ma anche tutta una serie di pedaliere e di strumenti che servono per le attività odontoiatriche. Sul lato dell’operatore c’è la faretra, ovvero l’unità dove ci sono vari tipi di strumenti disponibili.

 

Poi c’è la pedaliera che è collegata alla faretra in modo da regolare le funzioni e le potenze degli strumenti rotanti del riunito odontoiatrico. Vi è poi una pulsantiera che ha la stessa funzione. Tra le altre cose c’è un raccoglitore di altri vassoi dove ci sono i materiali da utilizzare in varie strumenti.

 

Gli elementi del riunito odontoiatrico

Inoltre, il riunito odontoiatrico dal lato dell’assistente ha diverse determinazioni dove c’è il porta bicchiere, la sputacchiera e l’aspirasaliva monouso. Invece, nella parte più alta del riunito odontoiatrico c’è la lampada scialitica. Si tratta di una lampada che va a illuminare tutto il campo in cui si svolge l’azione odontoiatrica. Tra le altre cose, ci può essere l’utilizzo di una videocamera intraorale per capire cosa sta succedendo all’interno del cavo orale e uno schermo che invece il paziente potrà visionare. Il riunito odontoiatrico di questo tipo è di ultima generazione e riesce a sostenere passo dopo passo tutte quelle che sono le attività del dentista.

Le altre caratteristiche del riunito odontoiatrico

Tra le altre caratteristiche del riunito odontoiatrico vi è anche il fatto che è collegato ad un compressore medicale, cioè che va ad erogare aria pulita e in assenza di qualunque tipo di umidità. Vi è poi un aspiratore chirurgico che serve ad aspirare saliva, acqua e sangue dalla bocca del paziente nel corso delle operazioni.

 

È molto importante far funzionare così gli strumenti nel modo migliore. Insomma, parliamo di una struttura fondamentale per il dentista che dovrà imparare ad utilizzarla insieme ad altri strumenti di cui ha bisogno. Nella faretra, infatti ci devono essere anche ad esempio, la turbina ovvero un rotore di aria compressa che va a fornire una rotazione molto veloce, così da poter essere utilizzata per le attività odontoiatriche. Ci sono anche l’ablatore, una siringa di acqua, una di aria e i manipoli, ovvero strumenti che permettono il movimento rotatorio. Un’altra cosa importante è che questo particolare tipo di struttura abbia tutti i dispositivi previsti dalla normativa vigente e che quindi sia sicuro.

Come scegliere un riunito odontoiatrico

Vi starete chiedendo come scegliere il miglior riunito odontoiatrico, nei principali rivenditori del settore medico ospedaliero, si troveranno diversi tipi di riuniti che sono ideali alle vostre caratteristiche. È evidente che maggiori saranno gli strumenti utilizzare maggiore sarà la possibilità di scegliere per questo prodotti, in quanto vi è un tipo particolare un riunito che magari richiede più spazio. In genere, il riunito deve essere sempre garantito in termini di sicurezza, ma soprattutto, deve anche riuscire a rispondere alle esigenze tecniche dell’odontoiatra.