Giuseppe Arnone ora nelle librerie col suo ultimo libro “C’era una volta un asino”

Dopo una carriera nella marina mercantile e svariati incarichi, da funzionario a manager, al Ministero degli Interni, alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e alle Poste Italiane S.p.A Giuseppe Arnone, memore degli studi umanistici, riscopre la passione per la letteratura e si dedica a tempo pieno all’attività di scrittore.
Dopo diverse pubblicazioni, nel 2019 raggiunge il successo aggiudicandosi il Premio della Giuria per la Narrativa “Città di Cortona” con La grande favola dell’universo, una raccolta di ben trentatré fiabe che altro non è che una grande metafora degli accadimenti umani e di quelle passioni e sentimenti che tutti noi proviamo quotidianamente.
Pochi mesi fa il talentuoso scrittore, palermitano di nascita e trentino d’adozione, torna in libreria con il nuovo C’era una volta un asino, pubblicato ancora una volta per Editoriale Giorgio Mondadori, una satira politica dai toni favolistici in cui si ritrova la classe dirigente italiana degli ultimi vent’anni almeno, con la prefazione del Professor Francesco Alberoni, sociologo di fama mondiale.
Quest’ultima fatica letteraria conferma l’indiscussa capacità di Arnone di indagare la condizione umana con acutezza e sottile ironia, portando il lettore a riflettere su se stesso e sulla società che lo circonda.