Cartucce e toner stampanti: le differenze

Anche se il digitale continua ad avanzare, oggi, stampare in cartaceo è ancora molto importante, soprattutto nel contesto lavorativo e scolastico.

Chi non ha molta esperienza nel settore può avere difficoltà a scegliere la soluzione più adatta allestampanti proprie esigenze, soprattutto per ciò che riguarda la differenza tra vari tipi di stampanti e le relative cartucce.

La differenza principale da fare è quella tra stampante a getto d’inchiostro (inkjet) e stampante laser: la prima utilizza le cartucce e la seconda, il toner.

Entrambe le tipologie di ricarica si trovano in vendita facilmente (Cartucce e toner stampanti Mugello Dicomano) e hanno caratteristiche diverse, così come la resa. Scopriamone di più.

Stampante a getto d’inchiostro (inkjet)

Le stampanti a getto d’inchiostro utilizzano le cartucce che, al loro interno, contengono inchiostro liquido.

Le stampanti a getto d’inchiostro si distinguono dalle stampanti laser, per l’utilizzo delle cartucce, quest’ultime dotate di un chip in grado di segnalare all’utente il livello anche disponibile e capire quando procedere con la sostituzione.

Si tratta di componenti coinvolti nel meccanismo di stampa, il quale avviene tramite l’emissione dell’inchiostro dagli ugelli della testina sulla carta per riprodurre l’immagine o il testo a una velocità media di circa mezzo secondo per ogni riga di pagina.

È una tecnologia molto diffusa con un rapporto qualità/prezzo interessante, si adatta sia a uso privato che nei grandi uffici, all’interno di qualunque settore, in particolare quello della grafica e pubblicitario.

Stampante laser

Le stampanti laser funzionano con il toner, un elemento che racchiude una polvere di carbone sottilissima e altri materiali che, durante la fase di stampa laser, vengono immagazzinati dal tamburo e poi riportati su carta, tramite la tecnica della xerografia.

Il processo appena descritto si basa sull’accumulo di cariche elettrostatiche e i componenti che coinvolgono toner e tamburo, quest’ultimo recepisce la stampa creando contenuto a una velocità maggiore rispetto alla stampante inkjet (fino a 70 pagine in un minuto).

La stampante laser è disponibile in due versioni: quella in bianco e nero o a colori, ideale per chi lavora solo sui testi e vuole contenere la spesa. E quella multifunzione che unisce, stampante, scanner o fotocopiatrice in un solo dispositivo.

Quest’ultima è ideale per chi svolge diverse attività e necessiterebbe di tutti i dispositivi citati.

Quale scegliere?

La scelta della stampante va fatta tenendo conto delle esigenze. La stampante a getto d’inchiostro è molto precisa e restituisce una resa di colori di alta qualità. Se avete bisogno di stampare immagini, schemi e grafici, ma anche loghi, potrebbe essere la soluzione migliore.

Con la stampante laser si riescono a ottenere in un paio di minuti più di 150 stampe, senza dubbio perfetta per chi necessita di stampare tanti fogli, a discapito della precisione. Questa tipologia di stampante è più indicata negli uffici e nelle aziende, oppure, negli ambienti scolatici, contesti in cui solitamente si ha necessità di stampare moltissimi documenti in poco tempo.