Il mood di Beko rivive nel World Water Day

Beko_RespectingTheWorldRespectedWorldwideLa Terra è coperta di acqua per suoi 2/3 e, non a caso, la chiamiamo anche Pianeta Blu. Tuttavia, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, entro il 2025 metà della popolazione mondiale potrebbe vivere in zone ad alto stress idrico, rischiando di non avere più accesso all’acqua potabile. Il 22 marzo è la Giornata Mondiale dell’acqua (WWD), una ricorrenza istituita dalle Nazioni Unite nel 1992 e che ogni anno invita ad attuare strategie di salvaguardia e tutela delle fonti idriche, introducendo anche nuovi modelli di consumo sostenibile e anti spreco. Per Beko, da sempre attenta e sensibile a questo tema, è fondamentale rendere le persone sempre più consapevoli, così da limitare gli sprechi di una risorsa così preziosa. I risultati di sostenibilità ottenuti da Beko, dal 2010 al 2016, hanno evidenziato una diminuzione del 34% del consumo di energia per prodotto, ma anche del 31% del consumo d’acqua. L’obbiettivo è offrire uno stile di vita migliore e più sostenibile ai consumatori di tutto il mondo.

Respecting the World, Respected Worldwide” è il claim adottato dal Gruppo Arçelik che mira al risparmio energetico e idrico e a un approccio responsabile nella produzione e nel consumo. Arçelik è la società madre di Beko ed è presente oggi in quasi 150 paesi al mondo. Tra le sue mission, il costante impegno riguardo ai temi di sostenibilità, di emissioni nell’ambiente e anche di attenzione, tutela e salvaguardia delle fonti idriche. L’acqua è indissolubilmente connessa alla situazione climatica in difficoltà: surriscaldamento globale, buco dell’ozono e scioglimento dei ghiacciai, hanno delle inevitabili conseguenze per la qualità della vita sulla terra. Fondamentale sarà quindi per Arcelik (ma a seguire anche per il suo brand Beko) salvaguardare sempre di più il ciclo naturale dell’acqua, inteso come bene da sfruttare, ma anche come fonte di vita da tutelare.

La forza della natura, concentrata negli elettrodomestici, per farci vivere sano: fedele a questo mood, Arçelik è attenta all’ambiente e alla salute delle persone e si impegna a contribuire alla creazione di un futuro green attraverso prodotti sviluppati sui principi di sostenibilità, efficienza, ma anche di risparmio idrico.

Beko_logoMolti dei prodotti Beko vivono grazie all’utilizzo di un elemento fondamentale: l’acqua. E di questi, le lavatrici e le lavastoviglie in primis. Scegliere un modello di lavasciuga o di lavastoviglie, valutando anche il risparmio d’acqua, permette di dare il proprio contributo alla salvaguardia dell’ambiente.

Beko_lavatriceSe fino a qualche anno, fa una lavatrice necessitava di circa 100-120 litri d’acqua per ogni ciclo di lavaggio, oggi ne sono necessari circa 40-50. Tecnologie e buonsenso evitano oggi di sprecare troppa acqua. Ne sono un esempio le lavatrici di ultima generazione di Beko che dispongono del programma Eco, che permette un minor consumo d’acqua, ma anche di tecnologie all’avanguardia come SteamCure™ che usa la potenza del vapore per aumentare l’efficacia e l’azione pulente, riducendo così anche l’uso dell’acqua. Con il programma Eco 40-60 viene inoltre garantito il minor consumo sia d’energia che di acqua. Tra i modelli Beko che dispongono di queste caratteristiche ci sono nelle nuove lavatrici a vapore il modello WUX81436AI (consumo d’acqua 9,5 lt per ciclo) e nelle nuove lavasciuga a vapore il modello HTE10736XS (che in fase di asciugatura ha un consumo medio di acqua rispetto alla media).

Beko_Lavastoviglie_DIN59530AD_2Per quanto riguarda le lavastoviglie, fondamentale è sceglierne una in classe energetica alta. Inoltre, per assicurarsi un minor spreco d’acqua, bisogna optare per modelli con programmi automatici dotati di sensori che rilevino esattamente la percentuale di sporco, così che venga impostata la temperatura e la quantità d’acqua ottimali per ogni carico. Attraverso l’uso di programmi come quello Eco è inoltre garantito un consumo di -25/-30% di energia e di acqua. La lavastoviglie Autodose di Beko (modello DEN38530XAD) dispone ad esempio di classe energetica A+++, della tecnologia “sensore sporco”, del programma Eco 50° e ha un consumo medio d’acqua per ciclo di 9,5 lt.

Digital PR a cura di Blu Wom Milano
www.bluwom-milano.com
p.fabretti@bluwom-milano.com