Economia globale e ripresa lontana, ecco come stanno reagendo gli investitori

Nonostante il quadro dell’economia globale non induca a forti dosi di ottimismo, gli investitori sembrano aver conservato un certo appetito. Ma occorre esaminare bene la situazione, per comprendere come stanno cercando di soddisfarlo.

Lo stato di salute dell’economia globale

Financial Growth

L’economia globale ha subito in modo forte l’impatto della pandemia. Fino a qualche mese fa, c’era l’illusione che le cose potessero migliorare in modo costante. Poi è arrivata la terza ondata che ci ha ricondotti alla dura realtà. L’avanzata dei contagi e le preoccupanti evoluzioni delle varianti del Covid, fanno temere – assieme alla marcia a rilento delle campagne di vaccinazione – una nuova fase recessiva che procederà pari passo con i lockdown imposti dai vari Paesi.
La stessa Banca Mondiale ha rivisto in calo le stime di crescita globale per il 2021 (al 4%).

Lo stimolo dei governi

Dal canto loro, i Governi hanno dovuto studiare ulteriori piani di stimolo economico, che però non sembrano essere così imminenti come inizialmente stimato. Basti pensare a quello più corposo di tutti, ossia il piano di Biden da 1,9 trilioni di dollari, che è ancora in discussione e non trova tutti d’accordo. Oppure al Recovery Fund della Unione Europea.
L’economia globale si trova quindi ancora in piena tempesta, e non ne uscirà tanto in fretta.

Precisazione: sui mercati si può investire in vari modi. Ad esempio esistono tra Broker Stp o Ecn differenze che bisogna conoscere.

Come stanno agendo gli investitori

Come detto, l’appetito degli investitori resta però elevato. Ma come viene soddisfatto, tenendo conto che questa situazione dell’economia globale rimarrà tale per diverso tempo?
In prevalenza l’attenzione si sta dirigendo verso i comparti che in fase di correzione possano offrire interessanti spunti.

Un esempio in tal senso è il settore delle cryptovalute, dove è in atto la correzione del Bitcoin dopo il record storico oltre 40mila. Ma ci sono altri settori dove una correzione è ben visibile. Quello dei metalli non ferrosi come il rame. il metallo rosso era precipitato verso 7.850 dollari per tonnellata, ma dopo una Doji candela trading è rimbalzato oltre la soglia degli 8mila dollari.