Stefano Donnarumma: l’AD e DG di Terna interviene al convegno del Consorzio ELIS

Consorzio ELIS, l’AD e DG di Terna Stefano Donnarumma al convegno “Una Bussola per orientarsi e un Timone per navigare verso un Nuovo Mondo”: i giovani, la scuola e l’orientamento universitario sono fondamentali per la rinascita del Paese.

Stefano Donnarumma, AD e DG Terna

Consorzio ELIS, Stefano Donnarumma: il contributo di Terna per il sistema scolastico e la valorizzazione dei giovani

Tracciare la rotta per la rinascita del Paese a partire dalla scuola, dall’impresa e dal mondo del lavoro: a darsi questo obiettivo sono stati gli oltre cento CEO di Grandi Imprese Italiane del Consorzio ELIS che, accogliendo l’invito dell’AD e DG di Terna Stefano Donnarumma e dell’AD di Generali Italia e Global Business Lines Generali Marco Sesana, si sono riuniti lo scorso 13 ottobre a Villa Blanc, sede della Luiss Business School. “Oggi si è parlato di futuro collegandolo al futuro dei ragazzi, quindi della scuola e dell’orientamento scolastico”, ha commentato in merito l’AD e DG di Terna, spiegando come a segnare inesorabilmente il corso dei prossimi anni sarà “la tecnologia applicata alle infrastrutture, ai trasporti, all’energia in un progetto di sostenibilità ambientale che non potrà che essere la base portante delle nostre iniziative”. I ragazzi sono chiamati ad essere “attori” di questo disegno e devono studiare e prepararsi assiduamente: “Noi di Terna possiamo dare un contributo soprattutto per la modernizzazione di alcuni aspetti e concetti che possono essere trasferiti con la scuola, alla scuola per gli studenti”, ha sottolineato Stefano Donnarumma.

Stefano Donnarumma, AD e DG di Terna: gli studenti di oggi sono le risorse del domani, investiamo su di loro

Parla dell’importanza di puntare sui giovani l’AD e DG di Terna Stefano Donnarumma, intervistato a margine dell’incontro ELIS: “È sicuramente una questione di investimento sul futuro. Le imprese come le nostre che sono imprese che hanno programmi decennali o ventennali, devono investire sui giovani, devono fare in modo che i giovani arrivino a un determinato momento avendo studiato le giuste materie, avendo sviluppato skills utili alla costruzione di questo futuro”. Secondo Stefano Donnarumma, che ha ricoperto la presidenza del semestre ELIS, quella di “educare i giovani a essere agenti del cambiamento e orientarli alle professioni del futuro è una delle principali sfide che abbiamo come manager e come persone”: il Sistema Scuola-Impresa nasce in quest’ottica per “contribuire all’innovazione del sistema educativo, mettendo al centro lo studente nella scoperta dei propri talenti”. Solo facendo sistema fra scuole, professori, aziende e manager, come ricorda l’AD e DG di Terna, è possibile “dare un futuro diverso al nostro Paese”.