Come Fare Un Testamento, Le Novità

Nessuno vorrebbe pensare al momento della propria dipartita, ma è opportuno farlo soprattutto se si ha intenzione di scrivere il proprio testamento.  E’ certamente un atto revocabile con cui una persona nel pieno possesso delle proprie facoltà di intendere e di volere, dispone in modo in cui dovrà essere suddiviso il proprio patrimonio quando avrà cessato di vivere. Si sono vari tipi di testamento dove è possibile scegliere e hanno tutti dei vantaggi e degli svantaggi che bisogna prendere in considerazione prima di redarre tale tipo di documento. Vediamo nel dettaglio quali sono i testamenti possibili e soprattutto, come fare per sottoscrivere questo atto giuridico senza incappare in contenziosi futuri tra gli eredi.

I Diversi Tipi Di Testamento

Chi vuole mettere nero su bianco le proprie volontà dopo la morte e deve dare testamento. Vi sono diversi tipi di testamento. Innanzitutto, vi è il testamento olografo e il testamento redatto per atto di notaio, il testamento redatto per atto di notaio esiste in un duplice forma. E’ quello privato o quello pubblico. Per quanto riguarda il testamento olografo parliamo di un atto che deve essere di riscritto di proprio pugno dal testatore. E’ una caratteristica sine qua non, perché altrimenti si corre il rischio che questo documento sia riconosciuto come non valido. Poi, vi è il testamento per atto di notaio. Questa testamento viene fatto davanti al notaio. Può essere fatto in forma pubblica, ovvero la presenza di due o più testimoni. In pratica, il testatore si reca dal notaio insieme a testimoni e pubblicamente dichiara le sue volontà che vengono trascritte e conservate dal notaio in qualità di pubblico ufficiale. Vi è anche la possibilità di redigere per atto di notaio il testamento privato o segreto. Il testamento segreto in questo senso viene fatto dal testatore e insieme al notaio senza la presenza di testimoni. Sarà tirato fuori al momento in cui è necessario prevedere la disposizione dei beni post mortem.

Come Scegliere Il Miglior Tipo Di Testamento

A dire il vero non vi è un tipologia di trattamento migliore rispetto all’altra. C’è da sottolineare innanzitutto, che i testamenti olografi oppure quelli date davanti al notaio hanno lo stesso valore giuridico. Più che altro, vi sono dei vantaggi e degli svantaggi nel diverso tipo di trattamento che si sceglie. Ieri esempio vuole optare per un testamento olografo, deve sapere che potrebbe incappare più facilmente in una serie di errori. Chiaramente, questo documento perché non è garantito da un pubblico ufficiale può essere ad esempio distrutto da terzi oppure può andare distrutto per evitare che questo accada. Il segreto è sempre quello di optare per un trattamento pubblico. Un testamento pubblico invece ha la certezza di poter essere rispettato, in quanto vi è un garante ovvero il notaio che in quel caso ha la funzione di pubblico ufficiale. Il testamento pubblico vi è il fatto che comunque ha una forza probatoria, molto forte rispetto a quello scritto di proprio pugno.

La Tutela Degli Eredi Legittimari Nel Testamento

Vi è un limite alla libertà di fare testamento. Infatti, se il testatore nel momento in cui mette per iscritto le proprie volontà, i diritti di un legittimario o questo potrà fare un contenzioso per rendere inefficace questo l’atto. Chiaramente non è molto facile però è fondamentale in caso di problemi di questo tipo rivolgersi al notaio per redigere questo atto. Diversamente, si corre il rischio che le proprie volontà non saranno rispettate perché il documento verrà reso nullo. È molto più facile che venga inficiata la veridicità e la validità di un testamento olografo rispetto ad uno invece redatto in forma pubblica.