Streetwear: un movimento nato spontaneamente

Lo streetwear è un modo di esprimersi, non una semplice esigenza di abbigliamento. È infatti un modo per identificarsi richiamando le mode degli anni ’90, e sta vivendo una seconda giovinezza grazie anche ai social network. Questa “eleganza di strada” riscuote tantissimo successo tra i giovanissimi che desiderano sempre rimanere al passo con le mode in un mondo in cui queste cambiano velocemente.

Un movimento che include anche le grandi firme

A tal proposito, anche le grandi firme oggi sono sempre più orientate ad abbracciare lo stile streetwear e questo è possibile riscontrarlo notando ad esempio quanto le grandi aziende propongano felpe con cappuccio, che sono tipiche dei capi streetwear. A questo proposito bisogna dire che gli influencer che hanno adottato questo stile sono davvero tanti, e su Instagram è possibile visionare anche volti noti sfoggiare capi come quelli che è possibile visionare su Shape Store, lo store online in cui è possibile trovare tantissimo abbigliamento streetwear dei marchi più famosi.

Quella dello streetwear è una cultura nata negli Stati Uniti e trova la propria ispirazione da movimenti culturali nati spontaneamente alla fine degli anni settanta. Vi è una chiara influenza hip-hop in questo fenomeno che ha influenzato inevitabilmente non solo il modo di vestire delle persone ma anche i loro atteggiamenti.

Questa moda è arrivata in Italia nei primi anni 2000 grazie anche alla proposta di alcuni famosi rapper, e oggi sono davvero numerosi i musicisti che sono inevitabilmente influenzati dallo streetwear e anche dall’Urban Style e sfoggiano capi d’abbigliamento a tema in ogni concerto o intervista.

Infatti, Streetwear and Urban Style più volte negli anni hanno acquisito influenze l’uno dall’altro, legandosi con un filo unico. Queste chiaramente sono soltanto alcune informazioni allo streetwear, capirne di più puoi decidere direttamente di ammirare i capi e percepire tutta la storia, la cultura e la tradizione di questo movimento.