Le tipologie di base per una legnaia da esterno

La legnaie da esterno e per giardino sono utilissime strutture pensate appositamente per immagazzinare la legna tagliata da ardere principalmente uso riscaldamento e camino.
Sono principalmente impiegate da chi possiede un giardino a disposizione o da coloro che hanno comunque uno spazio libero fuori casa da poter adibire a questo utilizzo.
I materiali realizzativi sono dei più diversi. I principali, scelti per le loro migliori performance, sono il legno (meglio se impregnato / impermeabilizzato), il pvc del tipo più robusto e resistente e il metallo, di solito alluminio o ferro.
Esistono anche diverse varianti che ottimizzano le proprietà migliori dei vari materiali per ottenere prodotti di qualità superiore (vedi ad esempio i modelli di legnaia da esterno in ferro con telo protezione pioggia) in grado di resistere sia dal punto di vista carichi che da quello legato agli eventi atmosferici più insistenti.

Sono numerose le caratteristiche da considerare nella scelta di una legnaia come si deve.
In questo articolo ci soffermiamo brevemente su di uno specifico aspetto, quello inerente la tipologia di base (chiusura inferiore) di una legnaia da esterno.
In commercio troviamo numerossime proposte di legnaia e, conseguentemente, di soluzioni per il fondo su cui appoggia.
Conviene scegliere una legnaia con o senza fondo? Se con il fondo, per quale materiale optare?

Qui sotto vediamo i principali tipi di base che possiamo trovare:

  • Fondo totalmente chiuso
    Forse il tipo più costoso perché richiede più materiale per garantire una chiusura completa della base.
    E’ solitamente realizzato da lamiera metallica perché le assi in legno rischiano di imbarcarsi se appoggiate direttamente sulla nuda terra o su di un prato;
  • Fondo totalmente aperto
    Da scegliere se sappiamo già dove collocare la legnaia. E’ la soluzione preferita da chi deve collocare il capanno su un sottofondo in cemento o che risulta sempre asciutto / perfettamente drenato. Le legnaie con fondo aperto hanno una struttura meno irrigidita delle altre, pertanto è consigliato posizionarle con un lato addossato a parete per avere maggiore supporto;
  • Fondo con traversi di rinforzo
    Unisce più vantaggi. Da una parte evitiamo di appoggiare la legna direttamente a terra. Dall’altra la struttura è più leggera ed economica (ma pur sempre rinforzata alla base). I traversi possono essere in legno o in metallo. I secondi sono migliori se prevediamo che possano appoggiare su superfici che in caso di pioggia rimangono a lungo bagnate.

Per sapere tutto sulla legnaia e vedere da vicino ogni singolo aspetto

Se vuoi conoscere in dettaglio tutte le caratteristiche che deve avere la migliore legnaia da esterno ti consigliamo di visitare la selezione raccolta da www.CasettaGiardino.eu, sito web dedicato alla manutenzione del verde e alla cura del giardino di casa.
Per ogni modello troverai la rispettiva scheda con le peculiarità, misure e dimensioni, specifiche tecniche, prezzo, consigli e suggerimenti di utilizzo. Particolarmente di valore le recensioni sempre attente e precise.