Tutti i dettagli su crocchette per gatti piccoli e vantaggi

Come un qualsiasi altro animale domestico, i gatti rappresentano una fonte di compagnia, ma bisogna ricordare che hanno anche delle esigenze. Hanno bisogno di uno spazio dove giocare, di un facile accesso alle finestre e, naturalmente, di nutrirsi in modo corretto. Specialmente quando abbiamo a che fare con un cucciolo, l’alimentazione è molto importante per la sua salute futura e il distacco dal latte materno deve essere trattato con estrema cautela, per evitare che il gatto divenga particolarmente schizzinoso. Infatti è essenziale scegliere con cura le crocchette per gatti, ma ancor di più le crocchette per gatti piccoli, in modo tale da garantire al micio una dieta equilibrata, sana, ma soprattutto elaborata appositamente per la sua fascia d’età, seguendo anche le indicazioni fornite dal veterinario.

 

Cosa è più importante nella dieta di un cucciolo di gatto?

 

Il fabbisogno quotidiano del gatto cucciolo è molto maggiore rispetto a quello dell’adulto (circa tre volte tanto), e ciò è dovuto alla necessità dell’organismo di supportare la crescita. I componenti base della sua dieta devono essere proteine, aminoacidi, minerali, ma anche vitamine appositamente selezionate per uno sviluppo sano. Un altro alimento importante nel nutrimento del gattino sono i cereali, ai quali bisogna abituare l’animale al più presto, per compensare la presenza di proteine. L’opzione migliore in questo campo è il riso, perché è il cereale più digeribile. Poiché non risulta facile elaborare una dieta equilibrata e complessa come questa, spesso si fa riferimento a un nutrizionista, almeno per i primi mesi di vita del cucciolo. Bisogna inoltre fare attenzione ad alcuni alimenti, che possono causare problemi nell’apparato digestivo del gatto (ad esempio i latticini, la carne, il pesce crudo e le uova), quindi affidarsi alle crocchette per gatti è certamente la scelta migliore. Le crocchette per gatti piccoli in particolare devono soddisfare anche un altro criterio oltre all’equilibrio nutritivo, la consistenza: devono risultare sufficientemente morbide da poter essere masticate da un gattino fino ad allora abituato ad essere nutrito soltanto con il latte materno. Spesso infatti si consiglia anche di bagnare le crocchette per gatti prima di offrirle al proprio animale domestico.

 

Quali tipi di crocchette per gatti piccoli sono più adatti?

 

Esistono moltissimi tipi di crocchette per gatti piccoli, ma quale è meglio scegliere? Innanzitutto, bisogna selezionare crocchette che rispettino i valori nutrizionali che rientrano nei range richiesti dall’organismo di un gattino. Una scelta sbagliata potrebbe comportare conseguenze spiacevoli, come una difficoltà nella digestione e una crescita meno sana, ma anche un pelo più opaco e problematiche a livello di reni e vescica, causate soprattutto da crocchette di bassa qualità. Inoltre, la fascia d’età gioca un ruolo importante: bisogna fare attenzione ad acquistare soltanto crocchette che riportino l’indicazione Kitten sull’etichetta fino al termine del primo anno di vita del cucciolo. È fortemente sconsigliato riprodurre crocchette per gatti in casa, mescolando integratori e proteine, perché il gattino necessita di quantità precise di ogni componente nutritivo e, in aggiunta, la conservazione delle crocchette homemade è ridotta rispetto a quelle distribuite in commercio, a causa dell’assenza di conservanti. La scelta delle crocchette per gatti piccoli risulta quindi fondamentale, per allungare l’aspettativa di vita del gatto e per fare la differenza nella qualità della sua crescita.