Il sistema di illuminazione più adatto per il tuo corridoio

La scelta della giusta illuminazione per il proprio appartamento richiede grande attenzione ai particolari. Non bisogna mai sottovalutare l’importanza che assume la luce nella resa finale degli ambienti: essa riesce a dare luce e calore alla stanza, a renderla accogliente, a valorizzare gli arredi e far risaltare degli elementi specifici.

Prima di scegliere lo stile del sistema di illuminazione da inserire bisogna capire di cosa si necessita. Ci sono stanze di grandi dimensioni che richiedono più di un punto luce e stanze piccole in cui basta applicare una sola lampada per ottenere una perfetta luminosità.

Anche il fine a cui è adibito uno spazio va preso in considerazione, perché ci sono delle stanze che vengono utilizzate di più di altre o in cui si svolgono mansioni importanti che richiedono un’illuminazione maggiore per permetterne un perfetto utilizzo.

Le soluzioni disponibile sono davvero infinite sia per tipologia che per stile. In un soggiorno ad esempio è possibile inserire un lampadario a sospensione, una plafoniera o dei faretti e, perché no, magari aggiungere un secondo punto luce in corrispondenza del divano, come ad esempio una lampada da terra.

Nell’ingresso nei corridoi molti optano per l’istallazione di apposite applique da corridoio, ma questo non è un obbligo. Se vogliamo dare carattere e un valore aggiunto ad un ingresso abbastanza spazioso o ad un lungo corridoio si può decidere di montare un lampadario importante o delle strisce led poste in alto che seguano la linea del corridoio o anche poste trasversalmente per creare un senso di movimento.

 

Quando optare per le applique

Le applique sono dei sistemi di illuminazione posti sulle pareti di una stanza. Per quanto riguarda i corridoi esse sono la soluzione preferita da molti perché riescono a fornire una buona illuminazione senza occupare molto spazio. Sono adatte sia a degli ambienti in cui non penetra luce solare, sia ad ambienti che sono già di per sé luminosi in quanto dotati di una finestra o di un balcone. Infatti, la loro luce è un plus molto gradevole dal punto di vista estetico che rende l’ambiente armonioso e accogliente.

Le applique da corridoio sono di dimensioni molto modeste e grazie alla loro sobrietà è possibile utilizzarle come completamento di un sistema di illuminazione principale, come ad esempio una plafoniera, dei faretti o un lampadario. In questo modo si può scegliere quale luce accendere in base alle esigenze del momento, senza dover necessariamente ricorrere ad una luce molto intensa.

Esse, inoltre, possono essere installate in corrispondenza di quadri, specchi o altri elementi d’arredo che vogliamo mettere in risalto: accendendo la luce delle applique lo sguardo di chi attraversa il corridoio si rivolgerà immediatamente ai punti forti del nostro arredamento.

 

Come posizionare le applique

Se siamo convinti che le applique facciano al caso nostro il prossimo step è scegliere lo stile che più preferiamo e posizionarle ad una giusta altezza. Le applique sono disponibili in tutti gli stili, moderno, classico, industriale, shabby chic e molto altro ancora. Ci sono anche applique a led, adatte a degli ambienti moderni e minimal che puntano sulla linearità e la sobrietà degli elementi.

Per quanto riguarda la disposizione, le applique possono essere posizionate ad altezze diverse per creare un senso di movimento, oppure scegliere di disporle tutte ad una stessa altezza per generare un effetto più coerente e lineare. In ogni caso è bene posizionarle a circa 2/3 dell’altezza del muro partendo dal pavimento: così facendo la luce non ci abbiglierà e illuminerà in modo adeguato la stanza, senza lasciare in penombra il soffitto.