Tutti Gli Aiuti Possibili Grazie Alla Donazione Ad Un’associazione

Attraverso la donazione si ha la possibilità di finanziare un’associazione ma anche ottenendo una serie di vantaggi fiscali. In questo modo, si ha la possibilità di aiutare persone che soffrono. Pensiamo ad esempio, alla sordocecità. Chi ha una menomazione multisensoriale ha una vita molto difficile che talvolta gli impedisce proprio di entrare in contatto con il mondo che lo circonda. Fare delle donazioni per questo può essere un modo per dare a tali persone l’occasione di potersi confrontare con il resto del pianeta ed inoltre, farlo anche con un valido siuto. Non sempre lo Stato è in grado di riuscire a dare una mano in termini economici a questa gente ed ecco perché bisogna intervenire con l’aiuto di enti ed associazione del settore.

Donazione Ad Un’associazione, Come Funziona

La donazione può essere fatta da un singolo, ad una ONLUS oppure ad un’associazione. In particolare, le associazioni che possono ricevere donazioni di beneficenza per patologie come la società o altre, ne sono diverse. Parliamo ad esempio delle Onlus, delle organizzazioni non governative, e poi una serie di possibili associazioni. Tra queste vi sono quelle di promozione sociale, le associazioni musicali, le associazioni sportive dilettantistiche e quelle religiose. Inoltre ci sono anche le associazioni di volontariato, oppure dello spettacolo e culturali nonché le associazioni per la tutela dell’ambiente, per l’interesse paesaggistico e di quello artistico. Per fare una donazione a questo tipo di associazione è opportuno innanzitutto capire bene qual è il proprio raggio di azione. Ogni associazione si concentra su determinate patologie e servizi. Trovare quella ideale significa avere l’opportunità di donare nel campo in cui si è più sensibili. La legge poi prevede per ogni tipo di associazione una specifica agevolazione che permette di detrarre quanto donato in modo tale da incentivare a fare un’azione benefica di questo tipo. Il vantaggio non è solo da un punto di vista emotivo e solidale, ma anche fiscale.

Donazione Ad Un’associazione, I Vantaggi Fiscali

Nella donazione ad un’associazione ci sono una serie di vantaggi fiscali. Innanzitutto, parliamo di vera e propria agevolazioni che cambiano a seconda della natura del beneficiario del donante. Quando si fa una donazione ad un’associazione e non ad una ONLUS, allora dobbiamo distinguere quelle ad esempio di tipo sociale. Fare una donazione ad un’associazione di promozione sociale significa riuscire a dedurre la base imponibile le donazioni fino al 10% del reddito dichiarato e mai oltre 70 mila euro anno. È importante che però queste donazioni vengano fatte a mezzo banca, carta di credito o di debito, assegni bancari circolari o ufficio postale. Inoltre, si ha anche la possibilità di avvalersi di un altro tipo di deducibilità. Le persone fisiche possono fare una deduzione fino ad un massimo di 2 mila euro, ovvero il 19% della detrazione possibile dall’Irpef.

Le Tipologie Di Donazione Ad Un’associazione

Vi sono anche altre tipologie di donazione ad un’associazione per quelle culturali e dello spettacolo, le persone fisiche possono avere una detrazione Irpef del 19% delle donazioni in favore di associazioni artistiche e culturali. Inoltre, per quanto riguarda il mondo dello spettacolo la donazione dà la possibilità di avere una deduzione non che non supera mai il 2% del reddito complessivo dichiarato. Invece, quelle per le attività sportive possono prevedere un massimo di mille e 500 euro per le persone fisiche, fino che permette una detrazione all’Irpef nei limiti del 19%. In generale, poi valgono sempre le stesse regole in modo tale da riuscire avere dei vantaggi fiscali, nonostante la soddisfazione di aver aiutato persone che effettivamente soffrono e che hanno bisogno di un supporto costante, anche nelle più semplici attività di tipo quotidiano.