La Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo compie 72 anni

 

Il 10 dicembre del 1948, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò e proclamò la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, che a 72 anni di distanza rappresenta ancora uno degli strumenti principali per la protezione internazionale dei diritti umani e uno dei traguardi più importanti nella storia del diritto internazionale.

Il 10 dicembre è una data importante per chi crede nella costruzione della pace e della tolleranza. I 30 diritti umani sanciti dalla Dichiarazione Universale non sono solo precetti, norme o leggi scritte. I diritti dell’Uomo sono il riferimento per la vita delle popolazioni, sono un codice di esistenza e di comportamento che appartiene a tutti i cittadini e a tutti gli abitanti di questo pianeta. Sono i diritti fondamentali e i doveri che ne conseguono; sono le libertà di cui ognuno di noi è titolare per il semplice fatto di appartenere al genere umano.

In questo 10 dicembre desideriamo più che mai dare voce ai diritti universali e celebrarli con un sontuoso concerto di musica classica, trasmesso in live streaming in tutto il mondo.

Proprio in occasione del 72esimo anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani delle Nazioni Unite, l’Organizzazione per i Diritti Umani e la Tolleranza, United Planet Foundation e Youth for Human Rights International presentano l’evento “I diritti all’Opera”, dedicato all’Alto Commissariato dei Diritti Umani delle Nazioni Unite, direttamente dal Teatro Comunale di Ferrara – Claudio Abbado, alle ore 20:30.

L’evento sarà visibile in streaming al link https://youtu.be/BIpJwIy3StY