Passatoie per corridoi, un complemento d’arredo che definisce gli spazi

Preoccupati dalla scelta del tappeto adatto alla vostra casa? Non preoccupatevi, è normale sentirsi spaesati perché il tappeto è un complemento d’arredo capace di modificare la prospettiva degli ambienti, pertanto bisogna fare molta attenzione a scegliere quello giusto.

Il tappeto completa l’arredamento dei nostri ambienti e, se in armonia con i mobili, i colori delle pareti e il pavimento diventa il punto di forza della casa e dona ad essa carattere, un’atmosfera ricercata e accogliente e aiuta a definirne gli spazi.

La funzione dei tappeti, lo stile, il colore e le dimensioni vengono scelti in base alla stanza in cui devono essere inseriti. Essi possono riempire uno spazio che altrimenti risulterebbe vuoto, rendono confortevole un pavimento o riscaldano l’atmosfera.

Come già detto il tappeto è un elemento d’arredo che, come tutti gli altri, deve adattarsi ai propri gusti, ma ci sono degli aspetti da prendere in considerazione per una scelta corretta e consapevole. Bisogna decidere in quale ambiente inserirlo, la posizione che esso occuperà all’interno di esso, la disposizione degli arredi, la dimensione della stanza e il colore. Questo perché ogni ambiente ha delle caratteristiche specifiche e una passatoia per il corridoio verrà scelta secondo criteri diversi rispetto ad un tappeto per il soggiorno o per la camera da letto.

 

Dimensione e forma della passatoia

In passato i tappeti occupavano quasi totalmente la superficie della stanza in cui erano inseriti, ma oggigiorno è importante fare alcune considerazioni prima di acquistare un tappeto.

I tappeti hanno una funzione fondamentale, in quanto definiscono gli spazi e ne evidenziano gli arredi. In virtù di ciò, le dimensioni vanno adattate perfettamente all’ambiente: i tappeti di grandi dimensioni sono adatti a spazi molto ampi, in cui tendenzialmente occupano il 65% dello spazio. Prima di buttarsi a capofitto in un acquisto è opportuno prendere bene le misure della stanza, dei complementi d’arredo e fare delle prove per capire se le dimensioni che abbiamo scelto possano effettivamente soddisfare le nostre necessità.

Nello specifico, se facciamo riferimento al corridoio, è importante tenere conto della larghezza dello stesso prima di scegliere la passatoia. Bisogna assolutamente evitare errori nella scelta del tappeto da posizionare nel corridoio o all’ingresso, perché sarà uno dei primi elementi su cui si poseranno gli occhi degli ospiti, quindi ha un elevato valore estetico. La forma del tappeto da posizionare in questi spazi dipende anche dalla forma che ha l’ingresso dell’appartamento: una forma lunga e stretta necessiterà di un tappeto di dimensioni rettangolari, mentre una forma più quadrata si adatta meglio a dei tappeti dalle forme rotonde o quadrate.

 

Colore della passatoia

Per orientarci nella scelta del colore bisogna fare riferimento al colore del pavimento, delle pareti e degli arredi. Se vogliamo che il tappeto si abbini a questi elementi è consigliabile sceglierne uno con toni e scala cromatica simili, altrimenti, se vogliamo che sia il punto focale della stanza, possiamo azzardare e sceglierlo con dei colori che siano in contrasto con il resto dell’ambiente. Bisogna, inoltre, sottolineare, che un tappeto monocromo si adatterà perfettamente ad una casa moderna e minimalista, mentre uno riccamente decorato si inserirà meglio in una ambiente in stile classico.

Facendo uno specifico riferimento alle passatoie, se abbiamo un corridoio ben illuminato e con un pavimento in rovere chiaro, in marmo chiaro o comunque non dalle tonalità scure, la nostra scelta può indirizzarsi verso un classico tappeto persiano, dai colori scuri e finemente decorato. Se, invece, il corridoio è poco illuminato e il pavimento è in legno, marmo o gres dalle tonalità scure, è preferibile posizionare un tappeto che rifletta la luce e che emerga in modo discreto grazie alle tonalità chiare e rilassanti, magari in tono su tono, per un effetto rilassante e sobrio.