Dollaro Australiano ancora tonico malgrado l’euforia da vaccino stia calando

Malgrado sia scemato l’ottimismo riguardo alla scoperta dei vaccini anti-Covid, il dollaro australiano ha conservato la sua forza negli ultimi giorni. Nel frattempo, i dati macro che sono stati rilasciati mercoledì non sono stati eccezionali, ma nemmeno terribili.

I dati che incidono sul dollaro australiano

dollaro australianoCominciamo dai dati macro, che si possono vedere sui calendari economici dei broker market maker. Secondo l’ultimo report dell’Australian Bureau of Statistics, l’indice dei prezzi salariali è aumentato dello 0,1% nel terzo trimestre rispetto a quello precedente. Gli analisti si aspettavano una crescita dello 0,2%. Su base annua, l’indice è cresciuto dell’1,2%. Questo dato è uno di quelli che possono muovere il dollaro australiano.

Attività economica in Australia

Invece il tasso di crescita del Westpac-Melbourne Institute Leading Index, che evidenza il probabile ritmo dell’attività economica rispetto al trend da tre a nove mesi nel futuro, è salito da -0,47% rilevato a settembre al 3,25% di ottobre. Si tratta del maggiore incremento dall’inizio degli anni ’80.
Tuttavia questo non deve generare facili entusiasmi in chi invece sul dollaro australiano. Infatti la spinta risulta amplificata dalle deboli condizioni economiche precedenti. Infatti ad aprile l’indice era sceso al estremo di -5,5%, e comunque l’indice non ha ancora recuperato interamente il contraccolpo subito a causa dei lockdown di Primavera.

I verbali della RBA

Nella giornata di martedì, la Reserve Bank of Australia ha pubblicato i verbali della riunione di politica monetaria di novembre, dal quale emerge che non c’è intenzione di spingere il tasso di interesse in territorio negativo. Secondo i membri del board, non ci sarebbe alcun vantaggio nello spostamento dei tassi di interesse a breve termine in territorio negativo.
Tuttavia, la RBA ha ribadito che è pronta a fare ciò che è necessario per sostenere l’economia.

Come detto, in questo scenario sta continuando a marciare al rialzo il dollaro australiano. L’AUD / USD è salito da 0,731, rimanendo nella zona dei massimi di due mesi. Chi fa trading con medie mobili forex, avrà notato che siamo sopra le principali EMA, il che significa una forte spinta rialzista per il dollaro australiano.