I Limiti E Le Previsioni Normative Per gli Oggetti Per L’autodifesa Personale

La legittima difesa prevede di utilizzare delle armi purché siano però legittime soprattutto, se non si ha la possibilità di avere il porto d’armi. Infatti, esistono degli oggetti per la difesa di se stessi o del proprio domicilio per esempio. Tra gli strumenti garantiti e previsti dalla legge, vi sono alcuni che non necessitano della licenza. Parliamo di oggetti di autodifesa legali che quindi non hanno una disciplina specifica o non richiedono di perseguire una licenza, però di fatto diventano utili soprattutto in caso di aggressione. Sono degli strumenti utilissimi che servono per tenersi lontani dai guai e soprattutto, per difendersi in caso di un’aggressione. Sono degli oggetti ideali per la propria difesa personale senza necessità di avere il porto d’armi. Vediamo di quali parliamo.

Gli Oggetti Di Autodifesa Legali, Alcuni Esempi

Gli oggetti autodifesa legali sono numerosi e si tratta di quelli che non richiedono una licenza per averli sempre con se. In primis, vi è lo spray al peperoncino. Questo tipo di strumento è disciplinato dal Decreto Legge 103 del 2011 e permette di essere utilizzato su persone o animali in caso di aggressione. Si basa sul principio della capsaicina, ovvero la sostanza urticante che si trova nella pianta del peperoncino. Sulla stessa scia vi è anche la pistola al peperoncino che funziona praticamente allo stesso modo e sulla base dello stesso regolamento che è entrato in vigore nel 2012. In più, vi è anche un altro tipo di accessorio utilizzato molto spesso per difendersi in caso di attacchi. Parliamo, nello specifico, di un oggetto per l’autodifesa legale o molto più diffuso di quello che si potrebbe pensare: il tirapugni. E’ un oggetto di autodifesa personale noto anche con il nome di noccoliere. A differenza dello spray urticante o anche della pistola al peperoncino, il tirapugni non può essere portato sempre conse però può essere tenuto in casa così come previsto dalla normativa vigente. Può essere acquistato e non vi è necessità di avere il porto d’armi. E’ bene averlo però sempre in casa. In più, vi è anche il dissuasore elettrico.

oggetti per l’autodifesa Legale, Il Dissuasore Elettrico

Tra gli oggetti per l’autodifesa legale più diffusi vi è il diffusore elettrico. Non deve essere confuso con il tesear, ovvero con la pistola elettrica che invece ha un’arma vera e propria e per cui serve il porto d’armi. Il dissuasore elettrico è uno strumento piccolo e dal peso contenuto alimentato a batterie, ed emette delle scariche elettriche perché riescono a indebolire l’aggressore. Per averlo con se non è necessario avere una licenza. Non può essere portato praticamente dovunque però, può essere tenuto all’interno della propria casa ed ha un’azione valida. Oltre al dissuasore elettrico già citato, anche le sfere di acciaio o possono essere considerate dei validi oggetti per l’auto difesa legale. Spesso vengono anche venduti sotto forma di portachiavi, magari ricoperti con della corda.

Dove Comprare Gli Oggetti Per L’autodifesa Legale

È possibile comprare gli oggetti per l’autodifesa legale praticamente ovunque. Nei negozi specializzati del settore, si trovano oggetti che permettono di sentirsi più sicuro di proteggersi in caso di aggressioni o di attacchi di vario genere. La maggior parte dei negozi che vende questo tipo di prodotti sono specializzati nelle armi o altrimenti, si tratta di negozi on-line che offrono wuesto tipo di servizio. E’ importante però prima di acquistare degli oggetti per la autodifesa legale verificare sempre che rispettano la normativa vigente perché altrimenti si corre il rischio di incappare in problemi di natura giudiziaria anche solo per la detenzione.