Cdp, Fabrizio Palermo presenta il Piano del Fondo Nazionale Innovazione

Fabrizio Palermo: “L’iniziativa vede la luce grazie alla collaborazione fra Cdp, Ministero dello Sviluppo, Ministero dell’Economia e Invitalia”.

Fabrizio Palermo

Fondo Nazionale Innovazione: il commento di Fabrizio Palermo

Un miliardo di euro in dotazione, quattro fondi già attivi e mille startup da finanziare entro il 2022: si tratta del Fondo “Dall’Italia per innovare l’Italia”, il cui Piano è stato presentato lo scorso 23 giugno dall’AD di Cassa Depositi e Prestiti Fabrizio Palermo. Con un obiettivo di rendimento (Irr) fra il 10 e il 14%, parte dunque ufficialmente il Fondo Nazionale Innovazione. Nata dalla collaborazione tra Cdp e Governo e gestita dalla SGR Cdp Venture Capital, l’iniziativa è stata messa in campo con l’obiettivo di supportare le nascenti aziende che puntano sull’innovazione, creare una rete forte tra quest’ultime e le università e attrarre capitali dall’estero. Il fine ultimo è arrivare a una svolta del mercato italiano del Venture Capital: da 500 milioni di capitale investito nel 2019 a 2,5-3 miliardi entro il 2022, puntando così a colmare il gap con i partner europei come Francia e Germania. Una sfida che verrà affrontata attivando 3 ulteriori fondi rispetto a quelli già operativi, ossia i due ereditati da Invitalia (Fondo Italia Venture 1 e 2) e i più recenti VentureItaly e Fondo Acceleratori. “L’obiettivo – ha dichiarato Fabrizio Palermoè favorire la crescita strutturale del sistema del venture capital, renderlo un asse portante dello sviluppo e dell’innovazione del Paese”.

Fabrizio Palermo: “FNI tassello del Piano Industriale di Cdp”

La partecipazione di Cassa Depositi e Prestiti tramite Cdp Venture Capital rientra nelle finalità del Piano industriale 2019-2021, che ha stanziato 20 miliardi dedicati all’innovazione. Da inizio anno la realtà guidata da Fabrizio Palermo si è infatti già resa protagonista di numerosi investimenti in società med-tech, aerospaziali e fintech, e sta esaminando centinaia di iniziative. Nei prossimi mesi, tramite il Fondo Nazionale Innovazione, la SGR si dedicherà al lancio degli ultimi 3 fondi. Il primo, “Corporate Venture Capital”, investirà circa 150 milioni di euro in startup strategiche per il Paese, coinvolgendo come Limited Partners anche alcune partecipate di CDP. Previsto poi il Fondo Tech Transfer che, attraverso il co-investimento sia nelle startup che in fondi verticali specializzati, supporterà la filiera del trasferimento tecnologico. Infine Late Stage, Fondo che vedrà luce agli inizi del 2021, dedicato a quelle startup che hanno bisogno di capitali per consolidarsi ed entrare nei mercati esteri. “Puntiamo anche a far nascere altri soggetti che stimolino queste startup e queste innovazioni – ha spiegato Fabrizio Palermocome acceleratori o incubatori in tutto il territorio italiano“.