Prezzo dell’oro, era inevitabile che il rally finisse. Ma adesso cosa succederà?

Era chiaro a tutti che la corsa dell’oro non avrebbe potuto continuare all’infinito. Specie con quel ritmo così incalzante degli ultimi mesi. Da alcune settimane, anche gli strumenti tecnici segnalavano che questo asset era giunto su livelli di allerta per i rialzisti. I recenti ribassi quindi non hanno colto poi così tanto di sorpresa.

La pandemia e il prezzo dell’oro

prezzo dell'oroIl motivo principale del brusco calo subito dal prezzo dell’oro va cercato nel rafforzamento del dollaro. A sua volta, ciò è diretta conseguenza di quanto sta accadendo a livello pandemico. L’impennata della curva di contagi in tutto il mondo ha innescato nuovi timori di lockdown. Ciò implica la frenata della ripresa economica (già molto faticosa). Gli investitori si sono quindi comportati come fecero a marzo, gettandosi sull’asset sicuro più liquido che esiste, ovvero il dollaro. Anche a scapito del bene rifugio per eccellenza, l’oro.

Il cedimento del rally

Va ricordato che grazie all’impetuoso rally del 2020, il prezzo dell’oro ha raggiunto i massimi storici all’inizio di agosto. Si può vedere sul miglior broker di trading online. Questa corsa frenetica aveva già evidenziato segni di cedimento nelle ultime settimane, quando il dollaro ha arginato l’indebolimento e poi ha preso a risalire.
Quello che ci si chiede adesso è se questo ribasso “annunciato” del prezzo dell’oro continuerà. E fin dove potrà scendere il gold metal?

Il quadro tecnico

Dal punto di vista tecnico, settimana scorsa il prezzo dell’oro ha infranto la trend-line che unisce i massimi del 18 agosto e del 1 settembre. E’ stato inoltre fatto il breakout del pattern bandiera trading analisi tecnica. Questo ha aperto a potenziali ulteriori ribassi, con la correzione che potrebbe continuare addirittura fino in area 1.715 dollari. Forse è proprio su verso questo livello di prezzo che si decideranno le sorti del metallo prezioso nel medio/lungo periodo. Ovvero: possibilità di una nuova spinta rialzista oppure una discesa (forse) fino in area 1.400 dollari.