Patto di non concorrenza: è valido con compenso pagato in costanza di rapporto

È valido un patto di non concorrenza, esteso al territorio italiano, il cui compenso è stato pagato in costanza di rapporto.

Patto di non concorrenza e validità

Il Tribunale di Pescara, sez. lav., con sentenza 10 luglio 2020, n. 267, ha ritenuto il compenso congruo per il suo ammontare (700 euro) e per la durata della corresponsione (oltre 4 anni dalla data di stipulazione fino alla data di dimissioni del lavoratore).