Come eseguire la pulizia delle tapparelle

Avere le giuste indicazioni su come procedere per una corretta pulizia delle tapparelle è sicuramente un grande aiuto per mantenere la giusta manutenzione di questi elementi importanti in ogni abitazione e che proteggono dalle intemperie.
Ovviamente in conseguenza della loro differente esposizione le tapparelle subiscono nella loro parte interna ed esterna una diversa usura, mentre la parte esposta all’esterno è soggetta ai diversi agenti atmosferici, quali umidità, pioggia, neve e gelo, la parte interna, più protetta da tutto questo è soggetta allo sporco e in certi casi anche ad un ambiente umido.
In seguito all’articolo, vedremo come intervenire per la loro pulizia attraverso tecniche efficaci e naturali, consigliate dai tecnici di Fabbro Firenze.

Pulizia delle tapparelle: avvertenze prima di iniziare

Prima di procedere alla pulizia delle tapparelle è importante valutare il loro materiale, poiché la loro manutenzione richiedi trattamenti diversi a secondo che siano in alluminio, legno oppure plastica.
Qualora, inoltre, una finestra è composta da materiali differenti, si deve procedere con i relativi prodotti adatti per ciascuna parte.

Eliminare polvere e sporco

Dopo esserti procurato tutto l’indispensabile per pulire, chiudi accuratamente tutte le imposte e procedi ad eliminare la polvere presente avvalendoti di una scopa, un’ aspirapolvere o di un panno in microfibra, mentre un pennellino può aiutarti a raggiungere gli spazi più difficili.
È necessario procedere in modo lineare lungo il listello della tapparella, in modo da essere sicuri di pulirlo senza trascurare nessuno spazio, tale operazione deve essere eseguita in entrambi le parti, esterna ed interna.
Infine per contrastare nuovi depositi di polvere in breve tempo è utile alla fine di questa prima parte di pulizia usare un panno in tessuto antistatico.

Materiali e tipologie di tapparelle

Adesso si passa alla fase vera e propria della pulizia, quella che concerne l’ utilizzo dei prodotti idonei per ciascun materiali di cui sono composte.

Tapparelle in plastica: se le tue tapparelle sono di materiale plastico i prodotti più idonei da utilizzare per una corretta manutenzione sono l’ aceto e il tradizionale ma efficiente Sapone di Marsiglia.
È indispensabile procedere preparando un composto con acqua e Sapone di Marsiglia a scaglie, dopodiché basta passarlo avvalendoti di una spugna o di un panno morbido sulle tapparelle.
Dopo aver terminato la pulizia è importante sciacquare con abbondante acqua tiepida.
L’ aggiunta nel composto di poche gocce di vino bianco va aggiunta nei casi in cui le tapparelle presentano parti ingiallite difficili da rimuovere, è possibile in modo opzionale spruzzare le gocce di aceto direttamente sulla parte da trattare, lasciarlo riposare per un paio di minuti e risciacquare bene.

Tapparelle in legno: nel caso in cui le tue imposte sono prodotte in legno, per la loro pulizia è consigliata una soluzione di facile preparazione, composta di acqua e ammoniaca.
Questa composizione permette di effettuare una profonda pulizia, soprattutto sotto l’ aspetto igienizzante.

Tapparelle in alluminio: un ulteriore modo per pulire le imposte delle tue abitazione riguarda quelle con struttura in alluminio.
Per questa tipologia di serranda è consigliabile intervenire con una soluzione composta di acqua, bicarbonato di sodio e succo di limone, ciò permette di eliminare sporco e polvere presente sulla superficie e di sgrassarle in modo ottimale.

Come pulire le tapparelle in PVC

Dopo aver visto come trattare le imposte nelle loro diverse varianti, vediamo come è possibile intervenire qualora il loro materiale sia in PVC.
Per tale circostanza è ottimo intervenire per la manutenzione avvalendosi del vapore, utilizzando sia le spazzole studiate appositamente per tali interventi di pulizia, caratterizzate da appositi beccucci con estremità a forma di pistola.
L’ utilizzo di tali spazzole a vapore permette di evitare l’ impiego di qualsiasi altro prodotto ed ottenere ugualmente una pulitura profonda ed accurata della serranda, il vapore emesso assicura infatti l’ eliminazione dello sporco incrostato, raggiungendo anche i punti più difficili igienizzandoli.
Infine basterà passare un panno in microfibra per asciugare la tapparella dall’umidità emessa dal vapore.