Con Travelloso vacanze in castello nei borghi medievali dell’Umbria

Un soggiorno ospiti di un castello medievale con vista sull’incantevole Valle del Tevere: è la proposta di Travelloso, tour operator specializzato nell’offerta di vacanze in residence, che, in questa estate così particolare, suggerisce di risolvere l’annosa questione tra soggiorni al mare e in montagna dedicandosi alla scoperta dei borghi medievali dell’entroterra umbro, con sistemazione in bilocale o trilocale nell’elegante Castello Izzalini.

Il Castello Izzalini

La leggenda narra che l’antica fortezza abbia assunto l’attuale nome da alcuni seguaci del tiranno ghibellino Ezzelino III da Romano, i quali, una volta cacciati i guelfi, si impadronirono di quella che in precedenza era chiamata “villa” e la fortificarono con mura e torrioni, trasformandola in un castello ben munito che prese poi il nuovo nome di Izzalini.

Oggetto di una importante ristrutturazione, il resort coniuga il rispetto e la valorizzazione della struttura originale con i comfort più moderni, a cominciare dalla connessione internet wi-fi gratuita per tutti gli ospiti. Particolare attenzione è prestata anche agli interni, con arredi di design abbinati a pezzi storici e, naturalmente, al rispetto delle norme di distanziamento sociale e sicurezza.

Le quote, decisamente convenienti, partono da 350 euro a settimana ma, oltre al soggiorno, il tour operator propone diverse occasioni per godersi una vacanza completa e appagante. Gli amanti del buon vino, ad esempio, possono approfittare dell’enoteca, mentre il centro benessere regala piacevoli momenti di relax e offre, a chi la desidera, la possibilità di allenarsi in una piccola palestra.

Le parole di Maurizio Tenconi, direttore commerciale Travelloso

Maurizio Tenconi, direttore commerciale di Travelloso, dichiara: “In questa estate così difficile, abbiamo cercato di sviluppare proposte diversificate e flessibili, puntando su tutto ciò che di meglio la nostra bella Italia ha da offrire. Quello del castello in Umbria è solo un esempio di come, anche all’interno di un segmento così specifico come quello dei residence, è possibile spaziare, offrendo soluzioni di vendita alternative, adatte ai vari target che l’agenzia può intercettare”.