Cosa offre il Digital Marketing per le Onlus

Si sente parlare sempre più spesso delle Onlus attraverso i mezzi di informazione, ma non tutti ne conoscono il significato. Cosa si intende per Onlus? È possibile comprendere il significato di questo termine a partire dall’acronimo: “Organizzazione non lucrativa di attività sociale”.  Si tratta di organizzazioni che operano senza scopo di lucro in differenti ambiti: assistenza sociale, sanitaria e socio-sanitaria; beneficenza; istruzione e formazione; sport dilettantistico; tutela, promozione e valorizzazione di patrimonio ambientale, storico e culturale; tutela dei diritti civili e ricerca scientifica di particolare interesse sociale. Tutto ciò di certo non è sufficiente per spiegare il loro mondo incredibilmente variegato, nonostante ve ne siano moltissime e abbiano quotidianamente un ruolo fondamentale nel miglioramento della vita di migliaia di persone. Ma si tratta forse di organizzazioni prive di attività commerciali, dal momento che esercitano senza scopo di lucro? No di certo. Per questo motivo molte di esse hanno deciso oppure stanno decidendo di fare ricorso alla comunicazione digitale per farsi conoscere e per rimanere competitive sul mercato.

 

Perché ricorrere al Digital Marketing?

Tutti noi siamo protagonisti della rivoluzione digitale dei nostri tempi e secondo molti esperti il mondo del Digitale costituisce il nostro futuro. Nel mondo ogni giorno più di 4 miliardi di persone accedono a Internet e utilizzano il Web per informarsi, trovare delle risposte ai propri bisogni, condividere le proprie esperienze di vita e per creare un network. Per questo molte aziende hanno deciso di fare ricorso al Digital Marketing per ottimizzare la posizione del proprio sito nei motori di ricerca, per farsi conoscere e di conseguenza per incrementare il proprio fatturato. Come tutto questo può adattarsi al mondo delle Onlus? Sebbene queste organizzazioni non abbiano come obiettivo quello di aumentare le proprie vendite, trattandosi di organizzazioni No Profit, possiedono sicuramente una Mission: il Digital Marketing serve a valorizzarla e a farla conoscere, aumentando così il bacino dei sostenitori della Onlus stessa. Pertanto l’ottimizzazione di un sito di una Onlus sui motori di ricerca permette una maggiore sensibilizzazione nel pubblico, una maggiore visibilità da parte degli utenti e un possibile incremento dei fondi necessari per la sua sopravvivenza. Ma c’è di più. Il Marketing Digitale permette ad una Onlus di conoscere nuovi canali, prima nemmeno immaginati, per mettersi in contatto con i suoi beneficiari, creando una sorta di “lingua comune” che permette un beneficio reciproco.

 

Quali strumenti utilizzare?

Detto ciò, quali strumenti utilizzare? Il mondo del Digital Marketing è estremamente variegato ed è difficile spiegare in poche righe a quali strumenti potrebbe ricorrere una Onlus per iniziare a comunicare in maniera digitale. Tuttavia una cosa è certa: è necessario elaborare una strategia di Digital Marketing che, se ben strutturata, assicura l’acquisizione di nuovi sostenitori. Bisogna tenere presente che non si tratta di una procedura semplice e con risultati immediati, bensì di un lavoro complesso che richiedere il supporto di un team di esperti nel settore. Si può dire che i tre elementi fondamentali per operare in questo senso con una prospettiva a medio-lungo termine siano i seguenti:

1.       Partire dalla mission della Onlus, ovvero dai suoi obiettivi: da qui nasce la consapevolezza di come il Digital Marketing può valorizzarli e, se possibile, migliorarli

2.       Considerare con attenzione tutte le possibilità offerte dal settore digitale

3.       Assicurarsi che la rivoluzione digitale sia sostenibile, dal punto di vista economico, ma soprattutto dal punto di vista sociale

Tra gli strumenti del Digitale più efficaci per le Onlus rientrano le tecniche del SEO (Search Engine Optimization), ovvero tutto ciò che concerne il miglioramento della visibilità sui motori di ricerca, per mezzo di varie tipologie di interventi, di carattere tecnico e grafico.

Una buona comunicazione digitale per le Onlus tiene sempre presente l’importanza dello storytelling, ovvero della capacità di raccontare storie, che permettano di mettere sempre in evidenza il fattore umano, motore di tutte le operazioni di qualsiasi organizzazione No Profit. Il migliore consiglio in questo senso è quello di puntare sull’emotività del pubblico, sui sentimenti e sulle emozioni ad esempio facendo uso di immagini e video.

Per concludere, si tenga presente il fatto che l’innovazione digitale non è mai conclusa e che non si smetterà mai di imparare qualcosa di nuovo in questo campo.