Come scegliere i componenti per il bagno

Quando lo spazio del bagno non è progettato per disporre di accessori complementari verrà certamente a mancare gran parte della sua funzionalità. La conseguenza principale sarà l’utilizzo parziale di un bagno e la insoddisfazione di utenti mai completamente appagati dai servizi offerti da questo importantissimo ambiente domestico.

Sebbene elementi come tubi, filtri e raccordi siano necessari per consentire il passaggio dell’acqua nel bagno e permetterci di lavarci, esistono anche una serie di prodotti che oltre a svolgere una funzione decorativa possono risultare ugualmente molto utili.

Si allude ad una serie di prodotti come porta asciugamani, porta carta igienica, mensole, appendini e placche per wc di cui ogni negozio per il bagno è pieno, ma che risultano difficili da scegliere. La quantità di modelli, colori e forme creano molta confusione nel consumatore che spesso ha difficoltà nell’acquisto, non riuscendo a determinare le caratteristiche principali.

Eppure sono proprio questi elementi che possono trasformare un semplice bagno, magari anche piccolo, in uno spazio ben arredato e piacevole da vivere.

Di cosa ha bisogno il tuo bagno

Sembrerebbe una domanda stupida, ma è proprio quella che bisogna porre, sempre, prima di riempire questo spazio di oggetti inutili o poco funzionali rispetto ai nostri bisogni.

Valutare ad esempio se si tratta del bagno principale o di quello per gli ospiti ci potrà far riflettere su quanta cura necessiterà in futuro. E’ ovvio che un ambiente più frequentato avrà bisogno di cure maggiori e di un’attenzione speciale, rispetto ad uno “vissuto” soltanto quando abbiamo invitati.

Allo stesso tempo però nel bagno per gli ospiti saranno sufficienti pochi dettagli, ma molto curati, per dare un’ottima impressione e arredare in maniera elegante quello spazio.

Talvolta una placca per wc cromata o una copertura per doccia meno banale possono valorizzare enormemente anche un bagno di piccola metratura.

Stesso discorso per un portasapone o un portariviste di qualità, in grado di stupire gli ospiti e lasciargli un bel ricordo della casa.

Al contrario, se andremo ad arredare il bagno principale e in casa ci sono molti bambini, sarà meglio rinunciare un po’ al design in favore della resistenza dei prodotti, in modo tale da farli durare più a lungo.

Il numero delle persone che vivono in casa influenzerà anche il numero di appendi accappatoi che andremo a posizionare sul muro, oltre alla quantità giusta di mensole affinchè si possa utilizzare oggetti come phon, pettini e spazzolini da denti, senza troppi disagi. Prendere le misure di vasca da bagno, lavandino e sanitari sarà indispensabile per valutare lo spazio disponibile sulla parete e non commettere errori di valutazione.

Per avere un’idea su come arredare il bagno con gusto clicca qui https://www.demshop.it/GEBERIT

Materiali

E’ doveroso ricordare come il bagno sia un luogo soggetto a condense e vapori, a causa dei forti sbalzi termici legati all’uso di acqua calda quando si fa la doccia e di una temperatura ambientale generalmente più bassa. L’effetto più diretto di questa condizione è la creazione di umidità, elemento che può compromettere tanto l’estetica delle pareti di un bagno, quanto la salute di coloro i quali vivono in quello spazio.

Alcune volte l’utilizzo di componenti per bagno in acciaio inossidabile diventa un obbligo, viste le alte possibilità di andare incontro a problemi di pulizia qualora si optasse per altri materiali. Un nucleo famigliare con figli troverà invece più utile acquistare componenti in plastica ABS, magari con finiture cromate, in modo da rendere l’insieme più apprezzabile allo sguardo.

Posizionamento

Quando si va ad installare nuovi elementi sul muro bisognerà tenere presente anche di quegli elementi meno visibili, nascosti ad esempio dalle mattonelle. Nel bagno infatti oltre a oggetti ingombranti come vasche o bidet sono presenti anche tubi e cavi che non bisognerà assolutamente danneggiare in fase di fissaggio a muro (pensiamo ad esempio ad un maniglione d’appoggio).

Per questa ragione, quando non si ha l’assoluta certezza di non arrecare danni sarà meglio optare per componenti con adesivi, che potranno essere incollati al muro senza pericoli. Se fissati a dovere risulteranno durevoli nel tempo, altrimenti basterà poco per incollarli di nuovo. Trapanare un muro per mettere una vite senza sapere cosa ci sia sotto non è mai una scelta intelligente.

Costi

Ricordiamoci sempre che in bagno quando si parla di prezzo si parla quasi sempre di qualità. Se è importante risparmiare qualche soldino in tempi di crisi come questi che stiamo vivendo, è vero anche che ritrovarsi con un prodotto rotto da sostituire o non all’altezza delle aspettative è scoraggiante. Meglio sempre leggere le opinioni degli utenti prima di affidarsi ad aziende poco conosciute nell’arredo bagno o puntare su brand affidabili come Geberit o Grohe. Lo spazio di servizio è un posto molto vissuto della casa che è giusto valorizzare come merita.