Il piano di rinegoziazione mutui di CDP, il Gruppo guidato da Fabrizio Palermo

Il nuovo piano di rinegoziazione dei mutui predisposto da Cassa Depositi e Prestiti, il Gruppo guidato da Fabrizio Palermo, coinvolgerà 7.200 enti territoriali e permetterà di liberare risorse economiche per affrontare al meglio la crisi provocata dall’emergenza sanitaria del Coronavirus.

Roberto Tomasi

Fabrizio Palermo: il sostegno di Cassa Depositi e Prestiti per l’emergenza

All’interno di una nota rilasciata dall’Amministratore Delegato e Direttore Generale di Cassa Depositi e Prestiti, Fabrizio Palermo, è stata annunciata l’iniziativa che permetterà di rinegoziazione i mutui degli enti territoriali, liberando, in tal modo, risorse immediatamente utilizzabili per la gestione di interventi finalizzati a fronteggiare l’emergenza Coronavirus. “Un’iniziativa mai assunta prima in forma così diffusa”, ha dichiarato Fabrizio Palermo, sottolineando che tale operazione “conferma il legame storico di Cassa Depositi e Prestiti con i territori e rilancia il suo ruolo di partner chiave della Pubblica Amministrazione”. L’AD e DG del Gruppo ha proseguito fornendo maggiori informazioni sulle tempistiche dell’operazione e il numero di enti italiani che sarà coinvolto: “Nel mese di maggio daremo attuazione a un’operazione di rinegoziazione”, ha dichiarato, specificando che l’intervento “interesserà migliaia di mutui in favore di oltre 7.200 enti territoriali e consentirà di liberare risorse per gestire la fase di emergenza che il Paese sta vivendo”. L’iniziativa conferma, ancora una volta, la vicinanza di Cassa Depositi e Prestiti al sistema Italia e alle necessità dei territori nel corso di una fase particolarmente complicata per l’intero sistema produttivo.

Fabrizio Palermo, l’esperienza manageriale

Dal 2014 in Cassa Depositi e Prestiti, Fabrizio Palermo è l’attuale Amministratore Delegato e Direttore Generale del Gruppo. Nato nel 1971, si è laureato in Economia e Commercio presso l’Università La Sapienza di Roma. La sua carriera professionale prende avvio a Londra nel 1995, anno in cui è nominato Analista Finanziario nella nota banca d’affari Morgan Stanley, per cui opera nella Divisione Investment Banking. Nel 1998 approda in McKinsey & Company, società in cui, nel corso di sette anni di esperienza professionale, si occupa del settore delle ristrutturazioni aziendali. Le competenze specialistiche maturale gli consentono, nel 2006, di entrare nell’azienda pubblica italiana Fincantieri S.p.A., prima ricoprendo l’incarico di Chief Financial Officer e in seguito quello di Vicedirettore Generale. È del 2014 l’ingresso di Fabrizio Palermo in Cassa Depositi e Prestiti in qualità di Direttore Finanziario del Gruppo. Dopo quattro anni, il manager arriva ai vertici della società, assumendo le cariche di Amministratore Delegato e Direttore Generale e coordinando, così, operazioni finanziarie di rilievo come il Piano Triennale 2019-2021 e il primo Social Housing Bond. Sotto la sua guida, inoltre, il Gruppo è stato insignito del Top Employers Italia per il secondo anno consecutivo.