Distruggidocumenti medi perfetti per il tuo ufficio

Efficienza, eleganza, alti livelli tecnologici: queste sono solo alcune delle caratteristiche dei distruggidocumenti touch screen da ufficio.

Un prodotto del tutto innovativo nel mondo dei distruggidocumenti grazie ai suoi comandi intuitivi e facili da utilizzare per tutti i tipi di utenti. Lo schermo installato su di essi consente di controllare tutte le fasi della distruzione oltre ad intervenire nel caso in cui avvengano degli imprevisti. Ogni funzionalità è pensata per ottimizzare il processo. Le luci installate, inoltre, consentono di conoscere il momento in cui la macchina entra in stand-by o quando c’è bisogno di manutenzione per alcune parti, come ad esempio le lame di taglio.

Ma quali sono i vantaggi del possedere un distruggidocumenti per uso personale o per il proprio ufficio? Andiamo a scoprire tutte le funzioni di questo macchinario particolare.

 

A cosa serve un distruggidocumenti?

 

Proteggere la propria privacy è sempre importante, ma diventa cruciale nel momento in cui si maneggiano dati sensibili e personali. Questo è vero tanto per le case quanto soprattutto per uffici e aziende.

A un primo sguardo la parola distruggidocumenti potrebbe evocare solo l’eliminazione del cartaceo, in realtà la moderna tecnologia di questi macchinari consente di fare a pezzi anche supporti di altro tipo, dalle chiavette usb agli hard disk fino ad arrivare a cd e dvd. Ciò consente di proteggere i dati di qualsiasi natura, particolarmente in un’epoca in cui il furto d’identità e l’appropriazione di materiale sensibile è in forte aumento.

L’utilizzo di distruggidocumenti si è diffuso così tanto, al di là di agenzie governative e reparti militari e di sicurezza, che le aziende leader nel settore hanno apportato grandi miglioramenti tecnologici alle proprie linee di macchinari. Andiamo dunque a conoscere tutte le funzionalità più importanti dei distruggidocumenti da ufficio moderni di medie dimensioni.

 

Nuove tecnologie per i distruggidocumenti da ufficio

 

I distruggidocumenti dotati di touch screen, come accennato in precedenza, sono quanto di più innovativo si possa trovare sul mercato. Ma la novità di questi strumenti non si esaurisce con lo schermo che permette l’interazione dell’utente.

I macchinari di questo tipo, generalmente, sono equipaggiati con un motore che consente una funzione di taglio continuo, senza che il distruggidocumenti si surriscaldi e vada in stop, mantenendo sempre un alto tasso di efficienza.

I materiali di costruzione sono pensati per durare: il metallo sostituisce la plastica dei prodotti più economici e le lame di taglio in carbonio non si lasciano fermare da nessun tipo di documento.

Un’attenzione particolare viene riservata all’ambiente. Dopo 8 secondi di inutilizzo il distruggidocumenti passa in automatico ad una modalità di risparmio energetico e basta inserire nuovo materiale da distruggere per riattivarlo. Dopo 4 ore di inattività, invece, il distruggidocumenti procede autonomamente allo spegnimento.

Ma quanti documenti alla volta posso eliminare con questi moderni macchinari? In media 170 alla volta, che possono anche essere inseriti tutti insieme grazie all’Automatic Feeder che provvederà all’attivazione. Per i supporti diversi dalla carta esistono poi lame differenziate all’interno dello stesso distruggidocumenti, per garantire sempre prestazioni al top.

In conclusione, è sempre bene scegliere un distruggidocumenti che si adatti alle proprie esigenze e alla mole di dati che si è soliti eliminare, ma affidarsi alle tecnologie più innovative ed ecologiche non è mai un errore.