Fabrizio Palermo: “Progetto Italia perno per la ricrescita economica”

Fabrizio Palermo è un dirigente italiano con esperienze in realtà come Morgan Stanley e McKinsey & Company: dal 2018 è Amministratore Delegato e Direttore Generale di Cassa Depositi e Prestiti.

Fabrizio Palermo

Fabrizio Palermo: “Benefici anche per le PMI”

Il settore delle infrastrutture in Italia vale circa l’8% del Pil: una filiera che dà lavoro a migliaia di persone e che rappresenta un’eccellenza nazionale. Per questo, Fabrizio Palermo ha espresso soddisfazione per la prosecuzione del Progetto Italia. L’iniziativa è partita di fatto con l’ingresso di CDP nel capitale di Salini Impregilo, con l’obiettivo di creare un campione nazionale – che ha preso il nome di WeBuild – pronto ad unire tutti i maggiori operatori italiani del settore e di competere a livello globale. Pochi giorni fa la notizia dell’approvazione del concordato da parte dei creditori di Astaldi, multinazionale italiana delle costruzioni: Salini Impregilo potrà quindi fare il suo ingresso nel capitale e nel rilancio della società. Anche Cdp ha preso parte al progetto per “dare solidità e una prospettiva di lungo termine”. L’AD sostiene che questa operazione, specie in un periodo di crisi come quello attuale, potrà essere uno dei perni sui quali far ripartire l’economia del Paese. Secondo Fabrizio Palermo WeBuild, oltre a rafforzare la competitività internazionale, porterà dei benefici anche a quelle PMI che per le loro caratteristiche difficilmente possono confrontarsi con le grosse realtà estere.

I ruoli in Fincantieri e l’ascesa in Cdp: gli incarichi di Fabrizio Palermo

Prima del suo arrivo in Cassa Depositi e Prestiti, Fabrizio Palermo è stato protagonista della trasformazione di Fincantieri. Dopo aver ricoperto i ruoli di Direttore Business Development e in seguito di Chief Financial Officer, come Vicedirettore Generale ha preso parte all’acquisizione di Manitowoc Marine Group: grazie al successo dell’operazione, il Gruppo italiano ha fatto il suo ingresso anche nel mercato statunitense. Nel 2014 inizia la collaborazione con Cdp come Direttore Finanziario: dopo 4 anni arriva la nomina come Amministratore Delegato, alla quale si aggiunge dopo pochi mesi quella di Direttore Generale. Sotto la sua guida, il Gruppo ha effettuato numerose operazioni di rilievo, come la messa in campo di circa 200 miliardi per il Piano Industriale 2019-2021 e la conclusione di diversi accordi di cooperazione internazionale, ad esempio quello con Unicredit che ha permesso l’internazionalizzazione delle aziende italiane presenti in Cina. Uno degli ultimi sforzi della gestione di Fabrizio Palermo è stato appunto la partecipazione al Progetto Italia. Ma il manager ha puntato anche sulle risorse umane di Cdp: il Gruppo ha infatti ottenuto la certificazione “Top Employers Italia” sia per il 2019 che per il 2020.