Quando serve un decespugliatore elettrico?

Il giardinaggio, per essere svolto in modo serio, necessita di pochi ma pratici utensili.
Lo scopo di usarli è quello di risparmiare tempo prezioso, poiché di solito ognuno di noi dedica alla cura del verde il poco tempo libero che ha a disposizione.
Usufruire di attrezzi efficienti è indispensabile anche per assicurarsi di svolgere il giardinaggio con precisione. Avere un giardino, una siepe o piante ben curate ed ordinate è il miglior biglietto da visita per accogliere i propri ospiti ma anche per vivere con serenità e relax nei propri spazi verdi.

Strumenti indispensabili

Tra tutti gli strumenti per i giardinaggio, quello che certamente risulta più utile è il decespugliatore.
Un decespugliatore serve, in primis, per tagliare l’erba del prato e per potare le siepi. Sono questi i compiti che più spesso ci troviamo a svolgere in giardino e quindi è importante poter usufruire dell’aiuto di strumenti validi.

Esistono moltissimi modelli di varie tipologie di Decespugliatori elettrici. Oggi ci occuperemo di quelli elettrici, a batteria o alimentati a filo.
Rispetto ai modelli a motore a scoppio, i Decespugliatori hanno una capacità minore in quanto a raggio d’azione ma sono certamente più maneggevoli, meno pesanti e quindi più adatti ad essere utilizzati da tutti.
Generalmente i modelli elettrici vengono definiti anche taglia-bordi perché possono essere utilizzati per pareggiare o bordi dei giardini e le pareti delle siepi.
Le caratteristiche vincenti del decespugliatore elettrico su quello a motore sono essenzialmente le seguenti:

  • velocità di messa in moto ed utilizzo;
  • maneggevolezza e leggerezza dello strumento;
  • non necessita di manutenzione;
  • silenziosità, molto gradita dai vicini. Ciò permette di poter lavorare in giardino in ogni ora in qualsiasi giorno della settimana;
  • non utilizza sostanze inquinanti, come quello a scoppio, e quindi rispetta in pieno la sensibilità ecologica che chiunque ami il verde dovrebbe avere.

Scegliere la tipologia di decespugliatore

Come detto, un decespugliatore elettrico può essere alimentato a filo oppure a batteria. Vediamo insieme le peculiarità di ognuna di queste tipologie.

Decespugliatore a filo

Questa modalità di alimentazione rende praticamente infinito il tempo di utilizzo del Decespugliatore elettrico. E’ sufficiente, infatti, collegarlo all’energia elettrica per utilizzarlo fino alla fine del compito che dobbiamo svolgere. Sono strumenti poco soggetti a surriscaldarsi, quindi possiamo sfruttare al meglio il tempo libero a disposizione e terminare in un pomeriggio la cura del giardino, delle siepi e delle piante.
Altro aspetto positivo è la leggerezza. In commercio vi sono modelli che pesano solo 3 kg e comunque difficilmente si superano i 6 kg. Tra tutti i modelli di decespugliatore elettrico, quelli alimentati a filo sono certamente i più leggeri. Ciò deve essere valutato nel caso in cui l’uso sia destinato a persone anziane o comunque a chi abbia problemi a mantenere a lungo oggetti pesanti.
L’aspetto meno positivo è che il filo rappresenta di per sé un ostacolo perché deve essere trasportato insieme al decespugliatore a filo e talvolta può essere di intralcio. La scelta del

Decespugliatore a batteria

Quando si acquista un Decespugliatore a batteria, la prima domanda che ci poniamo di solito riguarda il tempo di autonomia, ovvero il tempo effettivo di utilizzo prima di doverlo ricaricare. Ciò può variare da modello a modello ma conviene comunque informarsi, al momento dell’acquisto, su questa caratteristica.
La maggior parte dei modelli presenti sul mercato dichiarano un’autonomia di 90 minuti, che nn sono pochissimi, tutto considerato. Il tempo di ricarica è di 60 minuti e deve essere considerato nel computo di quello necessario a terminare il lavoro.
Da un punto di vista ecologico, sono modelli meno ecofriendly poiché le batterie esauste devono essere stoccate e comunque producono residui.
Possiamo affermare, in ogni caso, che la batteria è un buon compromesso tra l’energia elettrica a filo e il motore a scoppio, realmente inquinante. Se non avete la possibilità di collegare l’alimentazione ad una presa elettrica, quindi, non esitate a scegliere per limitate dimensioni un Decespugliatore a batteria.