Borse in ripresa dopo i crolli, a Milano brillano i titoli bancari

Le borse mondiali recuperano terreno, sostenute dalla decisione della banca centrale cinese di intervenire per arginare gli effetti dannosi della diffusione del coronavirus. Anche se in generale il sentiment rimane molto orientato alla prudenza, il mercato vuole puntare a comprare sui ribassi e approfitta dell’avvio della stagione delle trimestrali per riposizionarsi.

La giornata delle Borse

borseMolto bene la giornata per Piazza Affari, che rimbalza ancora sulla stessa scia delle altre borse mondiali. Il FTSE Mib chiude in rialzo dell’1,64%, a 23.844 punti, mentre nel resto d’Europa vanno bene anche le Borse di Francoforte 1,84%; Parigi +1,76%; Madrid +1,61%; Londra +1,56%.

A Milano si sono messi in evidenza soprattutto i titoli bancari, spinti dai solidi conti di Intesa Sanpaolo (+2,9%), che hanno evidenziato un utile sopra le attese e ricavi in crescita. Come vediamo grazie alle trading online piattaforme migliori, nel settore si sono concentrati gli acquisti anche su Ubi(+3,9%), Banco Bpm (+3,5%) e Unicredit (+3,1%). Fuori dal listino principale la migliore è Mps +5,55%, sulle attese a breve della decisione della Ue sul piano di scissione dei crediti deteriorati. Molto bene anche Atlantia (+4,1%), sulle attese che un accordo fra governo e vertici della società sulla questione delle concessioni autostradali venga trovato in tempi brevi. Recuperano i titoli petroliferi, con Eni che segna +1,41%, e in generale quelli del settore delle materie prime.

Consiglio: gli investimenti nelle Borse richiedono competenza tecnica e conoscenza delle figure. Ad esempio dei pattern bandiera trading analisi tecnica.

Enel frena, ma segna dei record

Si attenua invece la marcia di Enel, che nelle ultime giornate hanno calamitato l’attenzione degli investitori sulla scia di un doppio record, uno relativo alla capitalizzazione, la più alta di sempre, e l’altro riguardante i nuovi massimi storici segnati a Piazza Affari. Secondo la stampa specializzata, il colosso energetico avrebbe raggiunto il record mondiale di efficienza delle celle solari, raggiungendo il 24,63%. L’obiettivo del gruppo è quello di arrivare al 25%.

Tra le varie borse mondiali, da segnalare a Wall Street la corsa di Tesla Motors, che lievita in modo prepotente (+16,43%) e supera la soglia psicologica di 900 dollari. A dare linfa al titolo del big californiano della auto elettriche sono alcune indicazioni positive giunte dagli analisti.