INTERPELLO CONTINGENTE MINORILE, ALGOZZINO (UILPA POLIZIA PENITENZIARIA): “UN FALLIMENTO”

Gli interpelli straordinari per il personale della Polizia Penitenziaria del contingente minorile per transitare presso gli Istituti penali per Minorenni e i Centri di Prima Accoglienza, non hanno sortito alcun esito.
Ad esprimere malcontento è Armando Algozzino, S.Commissario nazionale della Uil Pubblica Amministrazione Polizia Penitenziaria che, in una nota inviata al direttore generale del personale del Dipartimento per la Giustizia Minorile e di Comunità Vincenzo Starita chiede le ragioni “dell’insufficiente e inesistente mobilità”.
 “Un vero e proprio fallimento – afferma Algozzino – che ha riguardato soltanto pochissimi agenti e che ha generato forte insoddisfazione”.
 “In tante sedi interessate dall’interpello non è arrivata alcuna unità – afferma Algozzino – nonostante il lavoro svolto sia dall’amministrazione che dalle sigle sindacali : la cosa più grave, tuttavia, è la delusione ricevuta dal personale che attendeva una mobilità reale ”.
 “La UILPA Polizia Penitenziaria – si legge – chiede di fare luce sui reali motivi del mancato invio delle unità presso la stragrande maggioranza delle sedi poste ad interpello, malgrado le regolari graduatorie e il punteggio attribuito”.
 “Graduatorie che, peraltro – conclude l’esponente sindacale – non hanno minimamente inficiato la mobilità ordinaria di tutto il personale”.