Grande attesa per la mostra personale di Graziano Ciacchini

Grande attesa a Bolgheri nel cuore della Toscana per la mostra pittorica di Graziano Ciacchini che si terrà dal 1 al 7 Agosto 2019 presso la sala del Centro Civico in Largo Nonna Lucia 5. Il vernissage inaugurale è previsto per Giovedì 1 Agosto dalle ore 19.00 con ingresso libero al pubblico.

Nell’individuare le componenti distintive della sua pittura la dottoressa Elena Gollini ha spiegato: “Le impressioni percettive e visive prodotte dalla pittura di Graziano provengono dalla sua mente intuitiva e selettiva, che lo sostiene e lo guida nella vena ispiratrice e si risolve in un’espressività quanto mai poetica, capace di valorizzare la tradizione figurativa dando il massimo risalto alla sua funzione emotiva ed emozionale. La sua sensibilità creativa agisce attraverso una miriade di stimoli e incipit derivanti dalla dimensione del reale e da quanto ci circonda, che acquista un respiro e un soffio intriso di carica vitale, un anelito di vita vibrante. L’indagine cromatica sempre accurata offre un approccio romantico, sentimentale, di delicata dolcezza. Le opere non devono essere soltanto guardate, ma anche e soprattutto ascoltate, osservate e scandagliate con gli occhi e con l’anima. Ogni immagine ha tutta una storia interna insita, con una magica armonia di contorno, un’atmosfera rarefatta quasi incantata e ovattata, dove il tempo non esiste e lo spazio si dilata e si espande all’infinito senza costrizioni e impedimenti. Lo spettatore viene convogliato nel viaggio di suggestione. Ogni quadro diventa un virtuale diario poetico che è anche lo specchio riflesso di chi guarda. Ogni tela si riempie di pathos evocativo e sussurra con voce diversa dalla altre nella sua esclusiva unicità stimolando a soffermarsi e a cogliere la voce speciale al suo interno“.

Nei dipinti Graziano recupera la tecnica tradizionale dell’ideale antico non di novità, ma bensì di perfezione per approfondirlo ed inserirlo nel concetto di arte contemporanea e rapportarlo al mondo circostante e alla condizione di vita attuale. È un pittore che ricerca nella figurazione la grazia, la dolcezza, il candore, la soavità. La delicata eleganza, l’intima espressione del carattere morale nella solidità efficace dei colori e nella consistenza della materia pittorica si avvale di una competenza tecnica matura e ricerca la sobrietà pacata della tavolozza, attribuendo particolare importanza al valore della luce e degli effetti luminosi e alla raffinatezza compositiva. La sua pittura è ricca di dettagli minuziosi sottolineati con rigorosa precisione esecutiva. La struttura non viene mai appesantita, ma risulta sempre leggera, dinamica, vibrante, fluida, piena di sfumature tonali che impreziosiscono la precisione del tratto segnico e del disegno. Dai quadri si sprigiona una percezione di serenità, di calma luminosa ed equilibrata, di ariosa armonia. Graziano è artefice di una pittura intimista, fatta per compiacimento personale e intento di condivisione con gli altri, che resta volutamente fuori dal tempo inteso come tendenza di moda rigida e rigorosa, pur essendo estremamente moderna e contenendo valori e principi universali, eterni e sempre validi.