Datalogger interoperabili: rischi e benefici

La digitalizzazione degli strumenti per la logistica ha portato all’utilizzo di diverse tipologie di sensori e di datalogger per la raccolta e il monitoraggio dei dati relativi alle prestazioni termiche e non delle spedizioni.

Purtroppo, un ostacolo ancora non evitabile rimane quello della poca omogeneità tra i diversi sistema di raccolta e gestione dei dati: insieme ai numerosi benefici (insight più accurati, possibilità di miglioramento, risparmio), l’utilizzo di datalogger di terze parti può portare anche diversi rischi.

Vediamo quali sono i pro e i contro di questa pratica.

 

Opportunità e benefici

Come abbiamo già detto, i benefici principali dell’uso di un datalogger di terze parti rispetto al sistema di raccolta dati è sicuramente la possibilità di ottenere un database ampio, grazie al quale è possibile combinare le informazioni relative alla temperatura con altri dati estremamente utili, come posizione, tempo di percorrenza e ritardi.

In questo modo, si ha la possibilità di individuare facilmente i punti deboli all’interno della catena logistica e correggerli.

 

Rischi

Purtroppo, l’utilizzo di sistemi diversi diventa un ostacolo nel momento in cui un’azienda è tenuta a gestire dati validati utili per le decisioni di accettazione dei prodotti e per il rispetto delle regolamentazioni. In mancanza di uno standard universale, la poca omogeneità delle fonti di dati può rappresentare un serio problema.

 

La soluzione? Creare un database validato con i giusti strumenti

Seguendo le linee guida della Buone Pratiche dell’agenzia medica europea riguardo i sistemi computerizzati, è possibile creare un database validato e quindi adatto per le regolamentazioni relative alle decisioni sui prodotti.

Per ottenere questo è necessario procurarsi una soluzione di monitoraggio end-to-end, basata su sensori e con un sistema di mitigazione del rischio, che sia in grado di garantire precisione, tracciabilità e conservazione dei dati raccolti.

Dove procurarsi un sistema di questo tipo? Air Sea Italia, azienda specializzata nella fornitura di soluzioni per la Cold Chain, mette a disposizione un’ampia gamma di datalogger con le seguenti caratteristiche:

  • Conformità di tracciabilità NIST
  • Misurazione in tempo reale e ad intervalli
  • Diversi range di temperatura monitorati