Alla Notte Arancio di Lucca i volontari di Scientology informano sulla droga

Lo scorso sabato 6 luglio 2019 i volontari dell’associazione “Un Mondo Libero dalla Droga”, sostenuta dalla Chiesa di Scientology, hanno partecipato alla Notte Arancio del Centro Commerciale San Vito di Lucca.

I volontari, più di 20, sono stati invitati sul palco dalla presentatrice e hanno illustrato i loro obiettivi e le loro attività sociali contro la diffusione della droga. Il rappresentante per la Toscana dell’associazione, Giovanni Trambusti, è intervenuto affermando che lo scopo dell’associazione (Un Mondo Libero dalla Droga) è forse un’utopia, ma che è necessario andare con forza in quella direzione. È necessario infatti contrastare gli sforzi fin troppo influenti di produttori, esportatori e spacciatori che ogni giorno lavorano duramente per avere un mondo dominato dalla cultura della droga. Senza contare l’aiuto fornito da cantanti, attori, serie tv, politici, attivisti, ecc. che ogni giorno lavorano duramente per promuovere un mondo con sempre più droga, possibilmente libera!

Dopo l’intervento sul palco i volontari hanno distribuito il materiale informativo, e molti cittadini sono venuti al banchino per ottenere ulteriori informazioni. Gli opuscoli mettono in guardia sui metodi che usano gli spacciatori per diffondere le sostanze stupefacenti, proponendole come “innocue”, “di moda”, “curative”, ecc.

Le canzoni, i film, la tv, la radio, i giornali, per non parlare di internet, sono ormai pervasi da una propaganda che tende a far percepire il consumo di certi tipi di droga come “normale”. La commercializzazione in grande stile della “Cannabis light” fa parte di questa strategia globale: far accettare l’uso di cannabis allo scopo di aver pronta una nuova generazione di clienti quando la marijuana verrà legalizzata.

Tutti gli opuscoli sono consultabili anche sul sito it.drugfreeworld.org

Le campagne antidroga di “Un Mondo Libero dalla Droga” sono da sempre sostenute dalla Chiesa di Scientology. La Chiesa, fin dalla sua fondazione negli anni ’50 del secolo scorso, ha subito riconosciuto che la droga e l’alcol fossero una delle principali cause della spirale discendente che sta portando il pianeta alla degradazione. Il suo fondatore, L. Ron Hubbard, ha spesso condannato l’uso di droga nei suoi scritti, spiegando in dettaglio quali siano gli effetti invariabilmente negativi sul corpo e sulla mente degli individui.

“L’arma più efficace nella guerra contro la droga è l’educazione.” L. Ron Hubbard