Ogni domenica qualcosa di FICO!

Cibo e musica? Da sempre un binomio perfetto!

Ma chi lo avrebbe mai creduto che, a FICO, il tempio del buon cibo italiano si mescolasse con la musica latino-americana?

Il progetto, nato da un’idea di G2Pro che ha proposto a Eataly World un format latino-americano da realizzare all’interno di FICO.

Lo sviluppo del progetto ha trovato una collocazione ottimale sistemando una pista da ballo nell’area del frutteto, un’ampia zona verde posta all’interno del parco tematico Bolognese del cibo.
L’ampia copertura in legno dell’area dedicata all’evento rende possibile ballare anche in caso di pioggia il che, con i repentini cambi di umore del tempo in questa stagione non guasta mai.

Si è creata una location molto carina. Una connotazione green con il frutteto a fare da giardino verde, e alcune balle di paglia per sedersi hanno reso il tutto molto suggestivo e apprezzato dal pubblico.

È nato così l’evento FICO Baila! Dove, Latin Pop (il marchio dei servizi a base di musica e ritmi latino-americani di G2Pro) ha trasportato tutta la sua esperienza nella produzione di format a base di animazione e musica latinoamericana.
Ogni domenica una rotazione di Dj di musica latino-americana propone brani ballabili di musica salsa, bachata e regaetton, mentre una scuola di ballo coinvolge il pubblico con il meglio della propria animazione.

Un ricco evento per fare ballare tutti coloro che, magari rientrati da una giornata al mare, vogliono prolungare il week end con una piacevole serata.
Dopo tutto l’ozio di una giornata trascorsa al sole su di comodo lettino, sgranchirsi un po’ le gambe prima di rientrare a casa è una buona idea.
Per tutti coloro che, dopo ore di ballo avessero un po’ perduto le forze nessun problema. Stupendi chioschi ricchi di prelibati stuzzichini e squisite birre artigianali vi aiuteranno a ritrovare le energie.

Quindi, ricapitolando, unendo la musica latino-americana al buon cibo italiano ne è nato un evento pieno di energia e divertimento, che si svolge tutte le domeniche da giugno a settembre a FICO.

L’unico inconveniente? Le persone non ne vogliono proprio sapere di tornare a casa!